Soriano, ritorno a Torino con vendetta: ma i tifosi non lo perdonano

di Francesco Vittonetto - 17 Marzo 2019

Con il suo Bologna espugna il “Grande Torino”: Roberto Soriano trionfa contro i granata dopo il discusso addio. E a fine gara si becca gli insulti degli ex tifosi

La vendetta perfetta non è solo quella di Mihajlovic. Perché al centro del Bologna che ha espugnato il “Grande Torino” c’era pure Roberto Soriano, che granata lo è stato fino a gennaio salvo poi rifugiarsi in Emilia a causa del poco spazio e dei dissidi con la piazza. In rossoblu si è visto un altro giocatore, più dinamico e decisivo. Tanto che il centrocampo granata si è trovato spesso in difficoltà nel gestire i suoi movimenti alle spalle della linea, capaci di creare superiorità nella zona chiave. Mazzarri stesso lo ha ammesso nel dopogara: “Giocare da subito col trequartista? Già abbiamo sofferto l’inferiorità a centrocampo…”.

Soriano, gli insulti dei tifosi in tribuna

E dire che la sua serata non era proprio iniziata benissimo. I fischi alla lettura delle formazioni (assieme a quelli per Mihajlovic), l’errore sullo schema dalla bandierina poi concluso dalla conclusione vincente di Ansaldi. Era lui, ha spiegato Miha, l’uomo deputato a controllare quella zona. Poi lo scenario è cambiato: Soriano è salito in cattedra e il Bologna ha ribaltato tutto.

L’ambiente, in ogni caso, gli è stato avverso per novanta minuti. E non solo. Al termine del match, infatti, il centrocampista si è fermato a salutare alcuni conoscenti in tribuna ed è stato ricoperto di insulti dai tifosi presenti in zona. Che certamente non gli hanno perdonato i sei mesi al Toro, tra prestazioni sottotono e i like galeotti a Ronaldo e Dybala dopo il derby.

più nuovi più vecchi
Notificami
Mikechannon
Utente
Mikechannon

Il Toro ha giocato come sempre, abbiamo capito che non possono giocare meglio questo gruppo di giocatori. La sconfitta è maturata per gli errori dei singoli, Belotti goal fatto sbagliato all inizio e rincon e meite successivamente. Non state a tirar fuori le solite retoriche , mazzarri , petrachi ,… Leggi il resto »

sofferenza (il Guru a Cittadella)
Utente
sofferenza (il Guru a Cittadella)

Spezzare una gamba a Soriano doveva essere la priorità assoluta della serata a costo di finire la partita in sette. Ma ovviamente giocatori burrosi, società che non perde occasione per cancellare il dna granata, allenatori che se parlano di tremendismo vengono cacciati via mentre quelli che sputano su quello che… Leggi il resto »

Lovi
Utente
Lovi

ah meno male che c’é ancora un po’ di roba granata che gira su sto sito

Mikechannon
Utente
Mikechannon

Tranquillo ci sono, aspettano le sconfitte per tornare a sentenziare, purtroppo una serie di partite positive li aveva tenuti buoni

Giankjc (La tragedia non è morire, ma dimenticare.)
Utente
Giankjc (La tragedia non è morire, ma dimenticare.)

Tra risultati positivi e prestazioni da Toro c’è sempre una differenza sostanziale, partite positive… boh!
Quando coincideranno nessuno avrà recriminazioni da fare invece, ultimamente, pare che il “basta vincere” sia diventato l’elemento di gran lunga centrale. Probabilmente è giustificato solo dalla interminabile attesa.

odix77
Utente
odix77

siamo sicuri che la colpa delle prestazioni delundenti di soriano siano tutte sue? zaza fa mediamente prestazioni non accettabili sarà tutta colpa sua? iago stecca una partita su due per non esagerare, sarà tutta colpa sua…. belotti fa mediamente prestazioni insuff dal punto di vista del gioco e del ruolo… Leggi il resto »

Mondo
Utente
Mondo

Osservazione molto sensata che va di pari passo con la spiccata attitudine a difendere della squadra.la coperta è quella e se a 8 giocatori su 10 chiedi di fare gioco, impensabile per Mazzarri, si farebbero tanti gol in più ma se ne prenderebbero anche tanti. L’allenatore non ha scelto niente,… Leggi il resto »

Sergio (Plasticone69)
Utente
Sergio (Plasticone69)

hai centrato la questione , potessero giocherebbero per 38 pareggi.
finisci il campionato a 38 punti e in questa mediocre serie a , sei comunque salvo.
uolter l’ esecutore, nano il mandante.

odix77
Utente
odix77

quindi cairo dice alla squadra di perdere con il bologna per non competere per la EL…. oh per carità eh… tutto è possibile.

Sergio (Plasticone69)
Utente
Sergio (Plasticone69)

no gli dice che NONI O DECIMI NON FA LA DIFFERENZA.
a te, che mi sembri ultimamente più attento, è chiara invece la differenza ?

Mikechannon
Utente
Mikechannon

Per quelli che non lo sanno bisogna iscriversi alle coppe per partecipare e costa molto. Ricordate il genoa ? Quindi sono tutte cazzate

Sergio (Plasticone69)
Utente
Sergio (Plasticone69)

Quindi cosa suggerisci ?

Giankjc (La tragedia non è morire, ma dimenticare.)
Utente
Giankjc (La tragedia non è morire, ma dimenticare.)

Essere meno partecipativi?

X