Luciano Spalletti ha parlato in conferenza stampa in vista dell’ultima gara prima di EURO24, che l’Italia disputerà contro la Bosnia

Poche ore a Italia-Bosnia, ultima amichevole che vedrà gli azzurri scendere in campo prima di volare in Germania per l’inizio degli Europei. Luciano Spalletti ha tenuto la conferenza stampa della vigilia e tra i tanti temi affrontati ha parlato di alcune scelte di formazione che metterà in pratica contro Dzeko e compagni. Tra queste ci sarà l’impiego di Alessandro Buongiorno dal primo minuto al centro della difesa.

La conferenza di Spalletti

Spalletti ha parlato così in vista della gara contro la Bosnia e dell’inizio degli Europei:

“Domani mi aspetto di vedere che si mettano in pratica le analisi fatte dopo la gara contro la Turchia. Con i ragazzi c’è stato tempo di provare delle cose e mi aspetto di vedere che hanno capito delle cose e si faccia meglio. Sicuramente la migliore cosa non è dire a questi ragazzi che l’unica cosa possibile è vincere l’Europeo. Quando sono arrivato c’era una ferita aperta ancora importante. Agli Europei ci stiamo andando, poi vediamo di crescere in questo percorso ma siamo partiti da una non qualificazione al Mondiale. Non sono stato io a sceglierli, sono loro a meritarsi questa maglia, io ho solo scelto i migliori”.

E tra questi c’è Alessandro Buongiorno, che domani giocherà al centro della difesa da titolare, come confermato da Luciano Spalletti: Buongiorno sarà titolare.

Infine, sulla Bosnia ha concluso: “Una squadra che fa delle ripartenze la sua prima qualità, mantengono il blocco squadra basso e ti danno la sensazione di poter gestire la partita. Se non sei equilibrato sulle ripartenze puoi soffrire, se sbagli troppi passaggi può rivenire fuori la gara contro la Turchia. Bisogna riuscire ad avere la qualità per ritagliarsi i mezzi spazi che creano difficoltà nelle marcature”.

Per Buongiorno sarà la quarta da titolare

Per Alessandro Buongiorno, che partirà titolare nell’amichevole contro la Bosnia, sarà la quarta partita in assoluto da titolare con la Nazionale maggiore. Il difensore granata era partito dal primo minuto per la prima volta contro l’Olanda, a giugno del 2023, per la finale terzo/quarto posto della Nations League. Poi Spalletti lo aveva rimandato in campo contro l’Ucraina il 20 novembre, durante il percorso di qualificazione agli Europei. L’ultima apparizione in amichevole contro il Venezuela, lo scorso 21 marzo.

TAG:
home

ultimo aggiornamento: 08-06-2024


3 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
James 75
13 giorni fa

Chissà la bavetta dell’uomo mer#a, 40 milioni?be dai inizia a giocare titolare in nazionale,farà l’europeo, facciamo 50,ma arriverà prima o poi, spero prima uno dei giorni più belli della storia granata,questa piaga che in un modo o nell’altro sparirà per sempre dal Torino

Cup
Cup
13 giorni fa

Quando iniziano a giocare frequentemente in azzurro, se ne vanno. Vogliamo l’Europa, ma cediamo i giocatori che hanno esperienza internazionale. Le ambizioni di Cairo per il Toro sono pari alla sua statura.

.

valter1
valter1
13 giorni fa

Sono contento per Ale, questo è chiaro , personalmente penso che stanotte non dormirò dall’eccitazione dell’attesa di vedere questa grande partita con la Bosnia…. Giocano domani, vero?

Ascolti TV, Juventus al comando della classifica. Torino sotto Cagliari e Salernitana

Il pagellone / Linetty sempre pronto quando chiamato in causa