I granata di fronte a una squadra ostica che innesca pessimi ricordi. Un’altra gara senza vittorie sarebbe da record negativo

Se si potesse fornire l’appellativo di “bestia nera” del Torino a una formazione che non bazzica tra le posizioni più nobili del campionato, questo verrebbe sicuramente appiccicato allo Spezia. Tre incontri senza mai intascare altrettanti punti. Partite maledette che non si sono limitate soltanto alla cronaca di campo, ma che di fatto si sono rivelate dei veri e propri terremoti su progetti tecnici e stati emotivi nelle fasi di una stagione terribile come quella scorsa. E l’incubo potrebbe non avere ancora una fine. Quest’anno ci ha già pensato Jacopo Sala a confermare la tendenza e un’altra gara all’asciutto dei granata, potrebbe affiancarli a un record da vantare per gli spezzini, quanto svilente per i padroni di casa. Il Toro infatti, dopo il Cagliari, diventerebbe la seconda squadra con cui i liguri rimarrebbero imbattuti in Serie A.

L’anno scorso la gara d’andata fatale a Giampaolo

Il primo match, nell’era moderna, tra le due compagini porta la data del 16 gennaio 2021. Uno 0-0 scialbo e angosciante, con lo Spezia che gioca quasi tutto l’incontro con l’uomo in meno. Qualche ora dopo Marco Giampaolo viene esonerato, lasciando il Toro al terzultimo posto con 13 punti. Lo sostituisce Davide Nicola che, di riffa e di raffa, conduce i granata fuori dalla zona retrocessione. Il match di ritorno, datato 15 maggio, viene disputato in pieno clima di tensione. Tre giorni prima il Toro subisce 7 gol dal Milan e al Picco è clima funereo. Lo Spezia fa quello che vuole con i granata. Prima Saponara, poi doppietta di N’Zola.

L’unico gol del Toro è il rigore di Belotti al Picco

A intervallare le due reti del francese, l’acuto su penalty del Gallo Belotti. Un gol inutile, ma che al momento è l’unico siglato dai granata nei confronti con i liguri. Non a caso il Toro è l’unica formazione con cui lo Spezia ha mantenuto più di una volta la porta inviolata in Serie A. Il colpo finale di Erlic somma a quattro i gol dello Spezia. Nei giorni successivi l’ansia si taglia col coltello, fino al recupero con la Lazio che allontana una volta per tutte lo spettro della retrocessione.

Gleison Bremer e Emmanuel Gyasi
Gleison Bremer e Emmanuel Gyasi
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 22-04-2022


3 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
toro e basta
toro e basta
26 giorni fa

Non se avete visto la rosa, sono nomi che fanno paura!
È chiaro che contro questi campioni sarà dura

James71
James71
26 giorni fa
Reply to  toro e basta

Beh che i Campioni siano utili a vincere le partite è vero, ma che il calcio non è l’album delle figurine dei campioni, bensì uno sport di squadra anche…quindi si spiega bene per esempio perché lo Spezia abbia vinto a San Siro contro il Milan e non rischi di finire… Leggi il resto »

toro e basta
toro e basta
26 giorni fa
Reply to  James71

In realtà a ben vedere, la bestia è bianconera…

Seck, altri elogi di Juric: “Voglio dargli più spazio”. Ma con il rientro di Praet…

Juric dà i compiti a Vagnati: “Questo è il lavoro dei direttori sportivi…”