Torino, addio a Robe di Kappa: vicino l’accordo con Joma

di Andrea Piva - 29 Dicembre 2018

Il Torino cambia sponsor tecnico: addio a Robe di Kappa, vicina l’intesa con gli spagnoli di Joma. Le ultime e i dettagli

Addio Robe di Kappa. Dopo dieci anni, il Torino cambierà lo sponsor tecnico per lasciare il posto agli spagnoli di Joma. A partire dalla prossima stagione le maglie della squadra di Urbano Cairo non saranno più prodotte dal noto marchio torinese, subentrato alla Asics nella stagione 2008/2009, coincisa purtroppo con la retrocessione dopo tre anni di Serie A. Niente più omini ai lati, niente più maglie Kombat, marchio di fabbrica della gestione Kappa che ha accompagnato il Torino in questi anni, con tanti modelli diversi, compreso quello con il Toro stilizzato e i nomi dei giocatori che hanno fatto la storia della squadra (stagione 2015/2016) o quella di quest’anno, che va a ricordare i luoghi più importanti della città (Superga, Filadelfia, Stadio Grande Torino) con un piccolo toro all’interno.

Torino, lo sponsor tecnico: Joma sostituirà Robe di Kappa

A prendere il posto come sponsor tecnico per le maglie del Torino sarà con ogni probabilità il marchio spagnolo della Joma, che in Serie A già veste l’Atalanta e la Sampdoria (in altre categorie ha un accordo anche con l’Arezzo, che come colori si avvicina al Toro). La trattativa, avanzata e molto vicina alla conclusione, dovrebbe trovare l’intesa finale su due anni di accordo più ulteriori due di tacito rinnovo. L’ultimo ostacolo da superare, anche se sembra vicinissima la soluzione, riguarda non tanto gli accordi per prima squadra e settore giovanile, quanto invece per le Academy. Se per i primi il contratto era infatti in scadenza nel 2019, per le seconde invece esso sarebbe cessato nel 2020: c’è tuttavia molto ottimismo circa una conclusione positiva per tutte le parti coinvolte.

Joma sponsor tecnico del Torino: i colori e la fotogallery

Oltre al retroscena di natura più economica, ce n’è uno invece su aspetti più pratici. La Joma, infatti, nel suo campionario non aveva colori granata. Secondo le indiscrezioni raccolte, lo sponsor spagnolo avrebbe creato una tavola di colori apposita per soddisfare le esigenze del club di Cairo e chiudere l’accordo, che dovrebbe portare ai primi bozzetti delle nuove maglie per il marzo o aprile 2019. Joma, marchio molto attivo in Spagna, è uno sponsor presente anche sulle maglie di molte piccole società dilettantistiche o satelliti piemontesi. La maglia dell’Accademia Torino è quella che più di tutti può ricordare il colore granata, che verrà però proposto in forma più intensa per le future maglie del Toro. Ecco una fotogallery con alcune maglie (Atalanta, Villarreal, Tolosa, Sampdoria e Arezzo) di quest’anno realizzate da Joma, a un passo dal diventare il futuro sponsor tecnico del Torino a partire dalla stagione 2019/2020.

Joma Atalanta
Joma Villarreal
Joma Tolosa
Joma Sampdoria
Joma Arezzo

più nuovi più vecchi
Notificami
TitoGranata
Utente
TitoGranata

Spererei in un accordo con marchi più prestigiosi (Nike, Puma?) in fondo la Kappa a livello di immagine è molto più importante rispetto a Joma ed anche utilizzata da alcune squadre europee e sudamericane. E poi la J sulla maglia la eviterei assolutamente!

fila_e_fondi
Utente
fila_e_fondi

di maglie della kappa ne ho presa solo una in 10 anni: quella dei 110 bianca con la banda river granata e il toro libero dallo scudo. ovviamente senza sponsor. inutile dire che non l’ho mai potuta mettere in quanto attillata come una calza di nylon e scomoda come poche… Leggi il resto »

Ivan Groznyj (El Terrible)
Utente
Ivan Groznyj (El Terrible)

Non mi fa impazzire il marchio Joma, ma di sicuto togliersi di torno i gobbi di robe di kappa non mi dispiace per nulla. Certo, il mio sogno resta Adidas, ma da quando è con i gobbi mi interessa meno..

Marco
Utente
Marco

L’adidas l’abbiamo avuta negli anni 80..ma la gente si lamentava delle strisce sulle maniche..questi non fanno impazzire neanche me ma meglio di Kappa e delle sue maglie che perdono colore c’è chiunque

Ivan Groznyj (El Terrible)
Utente
Ivan Groznyj (El Terrible)

Lo so, le tre strisce potrebbero non piacere a tutti, ma se rispetti i colori, il taglio e la storia, secondo me potrebbero piacere.. Ma ripeto, non ora che ce l’hanno i gobbi.