I soliti errori, i soliti meriti. Ma la squadra sembra stanca e con pochi stimoli e svuotata dalla mancanza di ambizioni. Ecco i Top & Flop di Empoli-Torino

Ha preso una piega non certo prevista il campionato del Torino. Dopo i mesi esaltanti prima della sosta natalizia, con gennaio le ambizioni europee dei granata si sono ridimensionate, anche per un mercato che non ha portato i rinforzi che Mihajlovic reputava necessari per poter arrivare in Europa. Contro l’Empoli, la squadra ha evidenziato pregi e difetti, che restano però sempre gli stessi, come da inizio campionato. Ecco i Top & Flop della partita al “Castellani”.

TOP

15 VOLTE GALLO: è ormai una sfida personale. Belotti ambisce al titolo di capocannoniere, ma la concorrenza è agguerrita. Lui, però, ci prova. Ci prova sempre. E ci riesce praticamente sempre. Anche ieri, contro l’Empoli, una sua zampata (in una partita in cui è stato servito pochissimo) è bastata per realizzare la sua quindicesima rete in campionato. Se il Toro ha ancora qualche ambizione, gran parte del merito va proprio alla sua punta di diamante.

POCHE OCCASIONI SUBITE: vero, l’avversario non era particolarmente ostico. Ma, si sa, il Torino lascia sempre delle sorprese. Ieri, però, escluso lo svarione di Ajeti, la difesa granata ha subito pochissimo. E anche Benassi ha avuto modo di sottolinearlo. Dopo il Pescara, il Toro è atteso da test più probanti, dove potrà capire se effettivamente dei miglioramenti ci sono sati.

FLOP

FALQUE, CHE COMBINI?: da un lato, l’attaccante spagnolo si distingue sempre per generosità. Ma non deve sfociare, questa, in egoismo o protagonismo, come invece ieri è sembrato. Prendersi la palla del rigore è chiaramente sintomo del fatto che Falque cercasse la decima rete stagionale. Il patatrac era dietro l’angolo, e c’è stato. Fa bene ad arrabbiarsi, ma non può che incolpare se stesso.

LE MANIFESTAZIONI DI DISAPPUNTO AI CAMBI: da Baselli a Falque, i giocatori sembrano dimostrare un’insofferenza pericolosa. E che non porta a nulla di buono. La coesione dello spogliatoio, dicono i senatori, non è in crisi, eppure certi gesti di stizza sembrano dimostrare il contrario. Domenica, contro un avversario davvero di caratura inferiore, il Toro non può fallire. Per dimostrare, inoltre, di essere ancora molto unito.

AJETI E L’EMOZIONE DEL DEBUTTO: non vedeva l’ora di giocare in Serie A, dopo una sola parentesi in Coppa Italia. Ma vuoi per l’emozione, vuoi per la mancanza di ritmo, non è stato certamente il miglior modo di presentarsi ai tifosi granata, che erano curiosi di vederlo in campo. Oltre al clamoroso errore dell’1-1, non è sembrato puntualissimo in marcatura. La testa non la ritira (si ricordi l’episodio del calcio di El Kaddouri), ma serve anche qualità. Ora a lui una nuova chance, che non potrà sbagliare.


30 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Peter-Noster
Peter-Noster(@dilling)
4 anni fa

Mimmo… sei ancora aspettare il “regista” perez, baselli, ora il vasodifiore, perche basta avere un regista loro cambia squadra. E’ sempre il tuo sogno che caira non lo da mai. LOL

Diablo
Diablo(@diablo)
4 anni fa
Reply to  Peter-Noster

Qualsiasi cosa vada bene al nano, andrà benissimo a Mimmuzzo……. d’altronde, è sempre @felice e ottim’asta -38 , perché ” IL TEMPO È GALANTUOMO ” !! ?????

MASSIMO64
MASSIMO64(@massimo64)
4 anni fa

va bene Zappology le immagini saranno anche prodotta dalla lega calcio. Cio non toglie che secondo me sono pessime anzi irritanti. Prova a notare in tutta la partita quanti minuti si vedono replay, alla fine sembra una partita vista in differita piu che in diretta. Ciao e grazie

Diablo
Diablo(@diablo)
4 anni fa
Reply to  MASSIMO64

Io non trovo tantissima differenza con quello che succede allo stadio . Dopo il goal , si perde un po di tempo per ripartire da centrocampo , e la TV sfrutta quegli istanti , per riproporre la rete segnata , da diverse angolazioni . Così come sfrutta i vari falli… Leggi il resto »

Zappology
Zappology(@zappology)
4 anni fa
Reply to  Diablo

Però con le slow motion la situazione è un momentino sfuggita di mano. A un certo punto, hanno mandato il replay del rigore. Dodici minuti di replay e Iago Falqué non aveva nemmeno iniziato la rincorsa. A un certo punto hanno staccato. Mi sembrava di stare sotto trip. Ho pure… Leggi il resto »

nonno
nonno(@nonno)
4 anni fa

Falque colpevole di aver preso la palla per tirare il rigore?!? Ma chi ha scritto questo commento ha giocato anche solo in cortile con gli amici? Ha tirato il rigore l’unico che non l’aveva mai sbagliato (che se lo tira belotti e lo sbaglia poi parliamo dell’esatto contrario). Quello che… Leggi il resto »

Torino, oggi la ripresa: porte aperte al centro Sisport

Empoli-Torino, i granata giocano d’attacco ma non sanno più concretizzare