Il difensore ex Catanzaro in granata non ha praticamente mai trovato spazio ma a San Siro è stato tra i protagonisti della vittoria sul Milan

Sicuramente era molto difficile pensare che il Toro potesse vincere a San Siro contro il Milan ed eliminare i rossoneri dalla Coppa Italia. Ed era diventato ancora più difficile da credere dopo che i granata si sono ritrovati in dieci contro undici, ma era ancora più inimmaginabile che tra i protagonisti più importanti del successo ottenuto contro i rossoneri ci potesse essere Brian Bayeye. Il difensore francese, arrivato la scorsa estate dal Catanzaro, nella prima parte della stagione aveva raccolto solo una presenza in Coppa Italia contro il Palermo, poi il numero 2 granata non aveva più trovato spazio. Era immaginabile che nella prima parte della sua avventura all’ombra della Mole Bayeye potesse riscontrare difficoltà a trovare spazio, anche perché non è mai facile affrontare un doppio salto di categoria. Ma nonostante i pochi minuti raccolti sul rettangolo di gioco, il giocatore francese ha sempre lavorato duramente e la prova rimediata contro il Milan è stata una grande ricompensa. Anche perché Bayeye non si è mai lamentato e ha sempre accettato le scelte di Ivan Juric. A testimoniarlo è stato lo stesso tecnico croato dichiarando: “Bayeye e Adopo sono due ragazzi fantastici. Non si sono mai lamentati per le mie scelte e hanno sempre lavorato al massimo. Lo dicevo a Brian l’altro giorno, quando ti comporti così l’occasione arriva e la vita ti premia”.

Per il momento il Toro blinda Bayeye nonostante le diverse richieste

L’occasione infatti è arrivata e la notte di San Siro ha cambiato il destino di Bayeye e ora è sempre più probabile che il difensore classe 2000 rimanga al Toro e continui il percorso di crescita intrapreso diversi mesi fa sotto l’attenta ala protettiva di Juric. E pensare che sul tavolo del Toro erano presenti diverse offerte proprio per Bayeye da parte di club di Serie B e C. Anzi, era addirittura quasi tutto fatto per il trasferimento del giocatore classe 2000 alla Reggina in prestito, ma poi tutto è cambiato grazie alla partita contro il Milan. Il Toro ha blindato Bayeye. E adesso quello che è certo è che il numero 2 granata vorrà continuare a far parlare di sé e potrà farlo solamente continuando a lavorare duramente e avendo in testa un unico obiettivo, quello di cercare di trovare sempre più spazio in campo. Se Bayeye continuerà a fare come ha fatto finora sicuramente Juric lo premierà.

Brian Bayeye
Brian Bayeye
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 13-01-2023


29 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
toro e basta
toro e basta
15 giorni fa

10 minuti giocati bene e non abbiamo più bisogno di rinforzi…
#aappostocosi🤡

GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
15 giorni fa
Reply to  toro e basta

0.3ebasta, era già stata prenotata la prima puntata a “chi l’ha visto”; dopo la partita con il Milan
E’ tornato to(r)do come al solito, con le sue frasette da QI<30 dove scrive cose che nessuno ha detto (o pensato) e altr ciofeche silmili

Meno male, è di nuovo tra noi

T9
T9
15 giorni fa
Reply to  toro e basta

Non ci servivano i 10 minuti di ieri era, è un po’ che ti diciamo che i rinforzi ce li abbiamo già in rosa, ma tu niente capire …. come sempre.

Scimmionelli
Scimmionelli
15 giorni fa
Reply to  T9

Tonto e basta….

valter1
valter1
15 giorni fa

Una partita finita bene, non può cambiare lo stato dell’arte…servono almeno due rinforzi di peso, a centrocampo e davanti…ce lo siamo detti e pure ripetuti più volte,anche la reda, oltre a noi. Io sono ancora in attesa degli innesti… altrimenti cambierà nulla, alti e bassi, più bassi che alti…credo. Eventuale… Leggi il resto »

dadde
dadde
15 giorni fa

Comunque a parte che non si giudica per il poco visto ma la galoppata e il passaggio preciso mi fa pensare che ha piedi migliori a Singo.

Last edited 15 giorni fa by dadde
Charlie66
Charlie66
15 giorni fa
Reply to  dadde

soprattutto il coraggio (l’incoscenza) al 114′ di partire in contropiede pur in 10 contro 11 (perchè si è lanciato prima del lancio)

Last edited 15 giorni fa by Charlie66
Scimmionelli
Scimmionelli
15 giorni fa
Reply to  Charlie66

Incoscenza? Ha solo fatto il movimento giusto che fanno tutti gli esterni di qualita’ con il fiuto del contropiede. Bruno Peres, per dirne uno passato di qui qualche anno fa…

Seck stupisce a San Siro: promosso anche da punta, ora può restare

Fiorentina-Torino, i biglietti: prezzi ed informazioni