Bremer è stato il difensore che ha intercettato più palloni, recuperato più possessi e che ha vinto più duelli aerei di tutta la Serie A

Il campionato di Serie A 2021/2022 si è concluso da pochi giorni e, dopo che sono arrivati anche gli ultimi verdetti, è tempo di bilanci. E il bilancio per Gleison Bremer è senza alcuna ombra di dubbio più che positivo. Il numero 3 granata nel campionato appena terminato ha collezionato 33 presenze riuscendo a segnare anche 3 reti, ma ci sono altri numeri che permettono di capire quanto sia stata importante la stagione del difensore brasiliano. Infatti, Bremer è stato il difensore che ha intercettato più palloni (105), recuperato più possessi (284) e che ha vinto più duelli aerei (132) nel massimo campionato italiano. Il difensore brasiliano, che ha dovuto saltare le ultime partite per infortunio, è stato davvero una pedina fondamentale per Ivan Juric con il quale il numero 3 granata è riuscito a creare un bel feeling, esprimendosi al meglio dopo due stagioni molto difficili nelle quali il giocatore granata ha dovuto dare una mano al Toro a non finire nel baratro della Serie B.

Bremer: nella top 11 di Opta, ora il brasiliano si guarda intorno

Bremer è stato anche inserito nella top 11 di Opta per la Serie A 21/22. Dunque tanti riconoscimenti per il difensore brasiliano che ora dovrà decidere in quale squadra accasarsi per continuare a crescere e migliorare. Sono veramente tanti i club, sia italiani che esteri, che hanno posto gli occhi su Bremer e non poteva essere il contrario. Intanto, il difensore brasiliano almeno fino al termine della partita contro la Roma non aveva scelto ancora il club nel quale andare. A confermarlo è il siparietto avuto con Mourinho quando il tecnico portoghese ha chiesto a Bremer se sapeva già in quale squadra sarebbe andato il prossimo anno. La risposta del numero 3 del Toro è stata: “Non lo so ancora”. Però molto presto Bremer dovrà sciogliere tutti i dubbi in merito al suo futuro e prendere una decisione.

TAG:
home

ultimo aggiornamento: 24-05-2022


12 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
BiriLLo
BiriLLo
1 mese fa

Non saprei valutare il valore economico. Mi spiego. Se va in una squadra italiana, tipo Inter, andrà via a 25/30 e una decina in nero… Se andrà in Inghilterra 40/45 ma tutti in vista.
A prescindere, il più bravo difensore transitato da noi da decenni. Grazie Gleison 🙋

rotor
rotor
1 mese fa

Prezzo minimo quindi della base d’asta 45 milioni,a meno e’ svenderlo.

ardi06
ardi06
1 mese fa
Reply to  rotor

Esatto e comunque probabilmente dopo che sarà andato in una squadra cosiddetta big, se continuerà a giocare così varrà il triplo di quanto lo abbiamo venduto e improvvisamente il Brasile si accorgerà di lui facendolo andare in nazionale

odix77
odix77
1 mese fa

motivo per il quale è impenasabile trovare qualcuno che renderà come lui, e di conseguenza quelli che abbiamo già tra zima e buongiorno sono delle ottime alternative …

Troposfera Granata
Troposfera Granata
1 mese fa
Reply to  odix77

Vero

toro e basta
toro e basta
1 mese fa
Reply to  odix77

Il problema grosso è con attacco e trequarti, oltre a un regista vero

odix77
odix77
1 mese fa
Reply to  toro e basta

regista vero nel centrocampo a due? infatti ricci che è regista vero fatica ancora … quindi non so bene , ma non i torna…inpltre mi permetto di segnalarti il numero di assit di lukic quest’anno.

toro e basta
toro e basta
1 mese fa
Reply to  odix77

Siamo a posto così con i rientri di Kone e Segre. In attacco tornano pure Millico e Rauti, oltre a Warmig che si è fatto le ossa quest’anno, Edera recuperato e Zaza fresco come una rosa. Come esterno arriverà un crac dalla serie D e ben presto Fares che prenderemo… Leggi il resto »

Il pagellone / Milinkovic-Savic, buon avvio di stagione poi tanti (troppi) errori

Buongiorno premiato come giovane rivelazione. E sui social: “Grazie all’amore dei tifosi”