Torino, le parole di Cairo prima di Toro-Shakhtyor Soligorsk

Cairo: “Questa squadra ha ottenuto ottimi risultati. Difficile migliorarla ulteriormente”

di Veronica Guariso - 8 Agosto 2019

Il Presidente Cairo ha rilasciato alcune dichiarazioni in attesa di Torino-Shakhtyor Soligorsk, che si giocherà al Grande Torino alle 21.00

Il Presidente Cairo ha rilasciato alcune dichiarazioni prima del match di Europa LEague tra Torino e Shakhtyor Soligorsk, che si disputerà allo stadio Grande Torino alle ore 21.00. E’ rimasto soddisfatod ell’affluenza dei tifosi alla prima sfida allo stadio del Toro: “15.000 tifosi? Sono anche di più. Le casse sono ancora aperte ed i biglietti sono ancora in vendita. Direi bene, anche perchè siamo all’8 di agosto e molta gente è ancora in vacanza e non può essere con noi. C’è un bel pubblico come sempre. La Maratona darà una grande mano come tutto lo stadio che lo fa sempre. Il clima che c’è e quello giusto e ora dobbiamo concentrarci ed impegnarci molto. E’ una partita molto impegnativa come tutte quelle di Europa League.“. Ha poi speso qualche parola su Mazzari, completamente concentrato sul match e che non ha voluto distrazioni. “Mazzarri è focalizzatissimo. Anche in conferenza stampa ha evitato di pensare e parlare di altro se non del Soligorsk. Noi pensiamo di fare bene questa partita in casa e poi vedremo. Pensiamo a noi.“.

Cairo: “Sirigu vuole aiutarci a crescere. Belotti? Ce lo teniamo stretto”

Cairo ha proseguito con Sirigu, uno dei prezzi pregiati del Torino: “Sirigu? E’ un giocatore molto importante, un grande portiere, di altissimo livello. Ha giocato le ultime due partite della Nazionale da titolare. Oltre alle capacità tecniche, è anche una persona straordinaria e di spogliatoio. Ha molta voglia di migliorare lui e far migliorare e crescere la società. E’ costantemente di stimolo. Ha avuto una carriera importante e vuole aiutare anche noi a fare passi avanti e migliorarci. Lo ringrazio molto per questo..”

Ha proseguito con il capitano del suo Toro, il Gallo Belotti: “Belotti? Noi non pensiamo al valore che ha dal punto di vista economico. Ce lo teniamo stretto. E’ un giocatore importantissimo e che si sente parte integrante del Toro, un grande capitano ed un grande leader. Il nostro unico pensiero è di tenerlo con noi e metterlo in condizione di fare le cose migliori possibili.

Cairo: “Verdi? Non sono queste le partite dove lo vedreste se dovesse arrivare”

Il Presidente ha poi parlato di Verdi, restando però vago: “Verdi? Non parlo di giocatori che non sono miei. Quando c’è un nuovo acquisto, non entra immediatamente in campo perchè non è neanche rispettoso per i compagni. Di solito si parte con la panchina, anche perchè deve entrare negli schemi e conoscere gli altri. Noi pensiamo a fare bene con i giocatori che abbiamo, che sono tanti e sono fortissimi. Ho detto 11 no che non sono pochi. Ci avrebbero smantellato la squadra, ma era importante mantenere e confermare tutti. Ciò che faremo è funzionale al proseguo del nostro cammino in campionato e in coppa ma se dovesse arrivare qualcuno, non è in queste partite che lo vedrete. Il giocatore nuovo non giocherebbe se non in spezzoni. La squadra con cui il mister vuole giocare è questa.

Ha poi chiuso con il mercato attuale, rimarcando che la squadra attuale è ciò che si vedrà e che non è sempre semplice chiudere un affare: “Un mercato pazzo? No, a volte ci sono situazione che riportano sui giornali che poi non sono così confermate, perchè magari la squadra con cui si prendono contatti, in quel momento non è pronta a cedere il profilo che interessa perchè attende di prendere a sua volta un giocatore. Non è tutto così automatico e facile. La nostra squadra ha ottenuto ottimi risultati. Resta comunque difficile da migliorare ulteriormente.

più nuovi più vecchi
Notificami
ardi06
Utente
ardi06

Per ora, da quanto dice e da quanto non fa, non c’è proprio la volontà di migliorare perché ovviamente la possibilità c’è. Siamo arrivati settimi non abbiamo fatto il triplete

AT72
Utente
AT72

Devi investire! Vendi gli inutili Edera, Parigini e Iago Falque e compra De Paul, Verdi, Laxalt e Sorrentino, poi vediamo se migliora.

Fender69
Utente
Fender69

Vero è che con questo miserabile presidente non mi stupisco più di niente, ma non concepisco come occupandosi di pubblicità possa rilasciare ogni volta che pronuncia parola, dichiarazioni che uccidono ogni alito di passione.
Grazie malefico!