Il presidente del Torino Urbano Cairo ha parlato a margine dell’evento “Il calciomercato ai tempi dell’intelligenza artificiale”

A margine dell’evento “Il calciomercato ai tempi dell’intelligenza artificiale”, Urbano Cairo è intervenuto facendo il punto sul momento del Toro e sul futuro: “Sono nel calcio da quasi vent’anni e questo mondo riserva gioie e dolori. Io ho sempre cercato di metterci impegno e passione. Ho preso il Torino dopo il fallimento ed era importante tornare a fare buoni risultati sportivi ma all’insegna della sostenibilità. Un recente sondaggio dice che la maggior parte dei tifosi italiani ci tiene ad avere una società coi conti in ordine. Siamo arrivati all’ultima partita e ci giochiamo le nostre chance. Ci crediamo come sempre, l’ultima gara sarà fondamentale e dobbiamo dare l’anima per ottenere un risultato importante. I ragazzi hanno fatto una grande partita contro il Milan e hanno dato veramente l’anima. Sono stati guidati benissimo dal nostro mister e sono pronti e vogliosi per la partita contro l’Atalanta che sarà molto difficile”.

Poi ha proseguito parlando di Rocco Commisso e dei rapporti con la Fiorentina: “Quando purtroppo è mancato Joe Barone partii da Milano alle 5:45 per riuscire a dargli un ultimo saluto. Non ho visto Commisso ma ho visto la moglie di Joe, la sua famiglia, sono rimasto molto colpito e dispiaciuto. Con Barone mi ero anche chiarito il 10 gennaio a Roma, ci eravamo parlati e abbracciati. I rapporti erano assolutamente appianati. Farò il tifo per la Fiorentina per questo e perché siamo gemellati”.

Infine, su Italiano: “Ha fatto un grande lavoro alla Fiorentina. Ora non ne parlo, è un tesserato viola”.

Vincenzo Italiano
Vincenzo Italiano
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 20-05-2024


285 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Giorgio Ferrini il vero capitano

Ma vai a cagare…… NANO

Rogozin
Rogozin
28 giorni fa

Suggerisco questa lettura ww.ilnapolista.it/2023/10/tifare-il-torino-di-cairo-e-un-po-come-vivere-nei-paesi-comunisti-non-ce-futuro/

mavafancairo
28 giorni fa

Andrea Pavan “Cairo dice che il 75 per cento dei granata sta dalla sua parte, Cairo. Paradosso allucinante – per usare un aggettivo caro a Juric, ma in questo caso appropriato – considerato come da tempo l’insofferenza, l’avversione, il fastidio nella tifoseria per il presidente/proprietario e ogni sua emanazione abbia… Leggi il resto »

Yoshimitsu77
28 giorni fa
Reply to  mavafancairo

Tanto per fare un esempio, non so se qualcuno qui ascolta radio sportiva, ma quotidiamente l’ospite invitato per la trasmissione microfono aperto si “stupisce”, nel senso che arrivano solo quelle, di quanti messaggi o chiamate riceve da tifosi del toro che non ne possono più di questa situazione. Ascolto quella… Leggi il resto »

Rogozin
Rogozin
28 giorni fa
Reply to  Yoshimitsu77

Diciamo che il finale del tuo messaggio è troppo colorito per i miei gusti, ma come non essere d’accordo su tutto?

eugenio63
28 giorni fa
Reply to  Yoshimitsu77

Su questo sito soltanto tre lettori offrono ancora supporto al patron Cairo. Personalmente ritengo che nell’era digitale i canali social sono indice del sondaggio di consenso oppure al contrario opposto di dissenso nei confronti dell’atteggiamento di un personaggio pubblico in genere. Pertanto la percentuali paradossalmente farneticante indicata dall’editore alessandrino non… Leggi il resto »

Torino, c’è anche Ricci tra i pre-convocati di Spalletti per l’Europeo

Ilic determinante: quando è ispirato incide sempre