Il duello di Torino-Crotone / Daniele Baselli deve ritrovarsi e in fretta, Mandragora è il punto fermo della mediana di Zenga

Baselli da un lato, Mandragora dall’altro. Nella delicata sfida tra Torino e Crotone i due centrocampisti saranno pedine fondamentali per il gioco di Mazzarri e Zenga. I granata hanno non solo la necessità ma anche l’obbligo di tornare la squadra vista nelle prime uscite con il nuovo tecnico mentre, dall’altra gli Squali necessitano di punti salvezza. Ed è proprio per raggiungere questi obiettivi che i due allenatori avranno bisogno dell’apporto di tutti, inclusi i due centrocampisti.

Daniele Baselli. Le ultime uscite con la maglia granata non hanno certo lasciato una grande impronta, con il centrocampista apparso molle e a tratti irriconoscibile. Dopo un inizio di stagione positivo, con Mihajlovic che era riuscito a scuotere il centrocampista, Daniele Baselli ha nuovamente subito un’involuzione che lo ha riportato nell’ombra. Una situazione da cui, ora, il giocatore dovrà necessariamente uscire: Mazzarri è deciso a dargli un’altra possibilità ma il tempo e la pazienza in casa Toro scarseggiano. Daniele Baselli, dunque, dopo la tripletta con la maglia della Nazionale, questo pomeriggio non solo avrà un’altra chance con i granata ma sarà obbligato a sfruttarla al meglio, per se stesso, per tornare il giocatore che ha dimostrato di poter essere, ma soprattutto per il Torino. E fallire è l’unica opzione che il centrocampista granata non può considerare.

Rolando Mandragora. Se Baselli deve riconquistare il suo posto in squadra, Mandragora è uno dei punti fermi della formazione di Zenga. Ed esattamente come il suo avversario granata, è reduce dall’ottima figura fatta nello stage a Coverciano. Un punto di riferimento, per il Crotone, al quale Zenga di certo non rinuncerà questo pomeriggio: nonostante la giovane età il giocatore è riuscito a conquistarsi la fiducia del tecnico ripagandola con prestazioni di alto livello che sono spesso state determinanti. Cosa che Mandragora è chiamato a fare anche questo pomeriggio: il tecnico dei Calabresi, infatti, si affiderà proprio a lui per manovrare e costruire le occasioni che potrebbero permettere al Crotone di strappare il risultato.

 


2 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Peterpann
Peterpann
4 anni fa

Qualcuno trovi una pozione magica che faccia venire a Baselli la voglia di giocare al calcio…. per adesso è campione di tatuaggi….

Giankjc (Giancarlo)
Giankjc (Giancarlo)
4 anni fa

Ecco un altro confronto di livello per il nostro Top player inamovibile.

Torino-Crotone, granata più pericolosi ma gli Squali sono più precisi

Cairo risponde ai tifosi: “Ho versato 60 milioni e non ho preso 1 euro, lo scudetto del bilancio è servito”