Torino, De Silvestri in vacanza a Roma in attesa del rinnovo

De Silvestri, vacanze romane (e culturali)… in attesa di risposte sul futuro

di Veronica Guariso - 4 Agosto 2020

Lorenzo De Silvestri è tornato a Roma per le vacanze. Con il futuro incerto ed il rinnovo in bilico, si concede un po’ di riposo all’insegna dell’arte

Stagione finita in anticipo e futuro ancora incerto per Lorenzo De Silvestri, che non è potuto scendere in campo assieme ai compagni dopo l’infortunio alla spalla rimediato contro il Verona. Costretto a saltare le sfide con Spal, Roma e Bologna, il terzino del Toro è però rimasto a sostenere gli altri granata fino all’ultimo, concedendosi poi un po’ di riposo nella Capitale, sua città natale. Nonostante i dubbi sul rinnovo del contratto, ha preferito staccare la spina e concentrarsi su una delle sue passioni, l’arte, che a Roma è di casa.

De Silvestri, vacanze all’insegna dell’arte nella Capitale

Intanto, il terzino del Toro si è rifugiato nella sua Roma, concedendosi un po’ di tempo da spendere assieme alla famiglia e rilassarsi, per riprendersi del tutto dall’infortunio ed essere pronto in vista della prossima stagione, qualunque sia il suo destino. E quale se non una delle sue passioni più grandi per ricaricare le batterie?! Ha infatti fatto visita ai Musei Vaticani, che ospitano una collezione artistica di rilievo a livello mondiale e si è lasciato trasportare dalla bellezze di quei luoghi e quei monumenti, immortalando alcuni momenti su Instagram.

Ecco uno degli scatti condivisi da De Silvestri sul suo profilo social.

De Silvestri conteso tra Parma e Bologna: Torino: rinnovo lontano

De Silvestri resta tra coloro che potrebbero lasciare il club granata nella sessione di mercato estiva (considerato il contratto in scadenza). Il pressing del Bologna e del Parma resta vivo e la possibilità di permanenza potrebbe passare dalle mani di Giampaolo, probabile prossimo allenatore del Torino. L’ultima decisione può però spettare a lui, che col Bologna va incontro a Mihajlovic e col Parma avrebbe un biennale. Torino resta comunque tra le opzioni, ma è per ora in basso nelle gerarchie. La rivoluzione Vagnati è cominciata e non lascia spazio a dubbi: se prima c’era la salvezza ad oscurare la questione rinnovi, ora il tempo a disposizione per procrastinare è finito e c’è bisogno di agire.

1 Comment
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
io
io
1 mese fa

te ne puoi pure andare …ed anche in fretta !!