Simone Edera sta recuperando da un infortunio gravissimo: il Torino prova a recuperarlo per la fine del 2021. Gli aggiornamenti

La rincorsa di Simone Edera potrebbe partire già nei prossimi giorni, quando l’attaccante classe 1997 spera di tornare a correre. Sarebbe la fine del calvario iniziato il 7 maggio scorso, quando giocava in prestito nella Reggina: durante la partita contro il Lecce, si ruppe il legamento crociato, il collaterale mediale e il tendine rotuleo. Una diagnosi drammatica, che lo ha costretto ai box per mesi e mesi. L’obiettivo, adesso, è tornare entro la fine del 2021: ci proverà con l’aiuto del club granata.

Juric può valutarlo nel ruolo di Brekalo

Edera non ha ancora potuto mettersi in mostra, da quando Juric siede sulla panchina del Torino. Nel 3-4-2-1 potrebbe dire la sua da mezzapunta, alla Brekalo. Ma potrà farlo solo se il recuperò andrà nel verso giusto. Sarà graduale, senza corse in avanti, perché l’infortunio è stato grave e tornare senza rischiare è cruciale. In questo senso appare ad oggi difficile che possa tornare a regime in tempo per andare in prestito a gennaio: ad ogni modo sarà necessario tornare in gruppo al Filadelfia, così da non dover buttare la stagione.

Simone Edera e Cassio Cardoselli in Torino-Virtus Entella 2-0, Coppa Italia 2020/2021
Simone Edera e Cassio Cardoselli in Torino-Virtus Entella 2-0, Coppa Italia 2020/2021
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 06-10-2021


4 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Troposfera Granata
Troposfera Granata
14 giorni fa

Non era adatto alla A, quando era sano, figuriamoci adesso. Gli auguro il meglio, ma è ovvio che sarà lontano da noi.

Simone4Toro
Simone4Toro
14 giorni fa

Gli auguro di guarire bene.
E poi possa trovare una squadra in B..quella come ha dimostrato è la sua dimensione. Eviterei di perdere ancora tempo con Edera per la prima squadra, a meno che non si sia in B noi!

toro e basta
toro e basta
14 giorni fa

Da un bruttissimo infortunio come questo che ha avuto, speriamo si possa recuperare, perché ce n’è bisogno in attacco come alternativa sulla trequarti.

Ex Torino, Basha si ritira: è stato un fedelissimo di Ventura

“Mi dicevano che era scarso”, ora è inamovibile: così Juric ha riabilitato Rodriguez