Davide Nicola ha trovato la chiave in attacco per alternare alternare Sanabria, Belotti e Zaza alla perfezione. Resta escluso Bonazzoli

Un’infinità di giri di valzer dopo, sembra che il Toro abbia finalmente raggiunto l’equilibrio perfetto sul fronte d’attacco. La mano di Nicola si è vista anche lì, con la nascita di una convivenza pacifica tra Belotti e Sanabria ed il recupero di uno Zaza altalenante, sì, ma entrato ufficialmente a far parte delle rotazioni del reparto offensivo. Anche grazie a qualche gol pesante: il 2-1 alla Roma è solo l’ultimo, realizzato pochi secondi dopo l’ingresso in campo. L’incastro perfetto ha però visto Federico Bonazzoli restare a guardare tutto questo dalla panchina.

Con Nicola Bonazzoli non trova spazio

Il sovraffollamento ha segregato l’ex blucerchiato ai margini: la sua ultima partita risale ad un mese fa, contro la Sampdoria, dove ha collezionato solo dieci minuti. Con Nicola è solo una la presenza da titolare che Bonazzoli ha aggiunto al palmares. Nicola dopo Bologna-Torino si è detto dispiaciuto: “Mi dispiace non riuscire a dare continuità anche a Bonazzoli che un giocatore in cui crediamo“. Gli attaccanti però stanno rendendo tutti molto e rompere l’equilibrio è sempre un rischio: anche questo inevitabilmente porterà il tecnico a fare le stesse scelte contro il Napoli, lunedì.

Toro, Verdi come mezzala è un’altra intuizione

L’alternanza funziona e non esclude Simone Verdi, spostato a centrocampo, ad agire da mezzala: questo permette al numero ventiquattro di restare fuori dal ballottaggio con Sanabria e Zaza per un posto al fianco di Belotti. Questa decisione di Nicola consente quindi al Toro di avere sempre in campo almeno tre dei quattro profili in questione ed i granata ne stanno raccogliendo i frutti. Più gol e più risultati utili per il club, che spera di raggiungere l’obiettivo salvezza al più presto, a costo di sacrificare Bonazzoli.

Federico Bonazzoli
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 23-04-2021


3 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Andreas
Andreas
12 giorni fa

apprendendo solo ora del passivo del Toro inizio a capire la volontà di non riscattare Bonazzoli. Non è il punto che li valga o meno sti 8 M ma è che sono da tirare fuori. Magari cercheranno qualcun altro in prestito da posticipare nuovamente l’acquisto

Troposfera Granata
Troposfera Granata
13 giorni fa

Bonazzoli ha un grande potenziale e costa “solo” 8 mln. Lasciarlo andare per me avrebbe senso solo se in canna avessimo un colpo migliore. Bisognerebbe invece coinvolgerlo nella turnazione con Sanabria, Belotti e Zaza. Quattro attaccanti che giocano alla morte per un tempo ciascuno e si alternano per sfiancare le… Leggi il resto »

Fabio (febius6)
Fabio (febius6)
13 giorni fa

Nel calcio che ci dovremo aspettare d’ora in avanti, con società sempre più indebitate e ricavi sempre più ridotti, il costo di giocatori tipo Bonazzoli non potrà più essere “solo” 8 milioni ma dovrà calare drasticamente!

Toro, finalmente Sirigu è pronto a tornare: c’è il Napoli nel mirino

Toro, bilancio in rosso: 19 milioni persi nel 2020