Mancano 2 partite alla fine del campionato e il Toro può ancora andare in Europa: ecco tutte le combinazioni

2 partite al termine della Serie A. Torino che, dopo la vittoria di Verona in rimonta, può ancora sperare nell’Europa. Di norma, per arrivare in Europa serve l’8° posto. Ma se la Fiorentina, in finale di Conference League contro l’Olympiakos, dovessero vincere il trofeo, allora basterebbe il 9° posto. Torino che adesso è 10° in classifica con 50 punti. Davanti ci sono Napoli (51 punti) e Fiorentina (53 punti). Dietro c’è il Genoa a 46. Ricordiamo che la squadra granata è avanti negli scontri diretti con Napoli e Genoa, mentre è dietro in quelli con la Fiorentina. Torino che deve giocare 2 partite molto difficili: Milan in casa e Atalanta in trasferta. Napoli che giocherà invece contro Fiorentina e Lecce. Infine, la Fiorentina giocherà contro Napoli, Cagliari e il recupero contro l’Atalanta. Non sarà facile per il Toro, visto il calendario e vista la classifica, raggiungere la Conference League. La lotta per l’Europa entra nel vivo: di seguito tutte le combinazioni.

Il Torino va in Europa se vince contro Milan e Atalanta e…

Prima ipotesi: il Toro fa 6 su 6 e si porta a 56 punti, battendo sia Milan che Atalanta. In questo caso va in Europa se: Napoli e Fiorentina pareggiano nello scontro diretto e pareggiano o perdono rispettivamente contro Lecce e Cagliari nell’ultima giornata. Oppure il Napoli può battere la Fiorentina, ma poi deve pareggiare o perdere contro il Lecce e la Fiorentina non vincere contro il Cagliari.

Sei punti garantirebbe l’Europa al Torino anche nel caso in cui la Fiorentina facesse tre o più punti e vincesse la finale di Conference League contro l’Olympiakos. A meno che il Napoli non faccia a sua volta sei punti.

Il Torino va in Europa con 4 punti contro Milan e Atalanta se…

Se il Toro dovesse raccogliere 4 punti tra le due partite, si porterebbe a 54 punti. In questo caso deve sperare che il Napoli batta la Fiorentina, ma poi che perda contro il Lecce e che la Fiorentina perda a Cagliari.

Oppure che la Fiorentina vinca contro il Napoli e poi vinca la finale di Conference League (a questo punto il risultato del Napoli contro il Lecce diventerebbe ininfluente).

Ultimo caso, che Fiorentina e Napoli pareggino e che, successivamente, il Napoli non vinca contro il Lecce e la Fiorentina si aggiudichi la Conference League battendo l’Olympiakos.

Il Torino va in Europa con 2 o 3 punti contro Milan e Atalanta se…

Terza ipotesi: il Toro prende 2 o 3 punti nelle due sfide rimanenti. In questo caso il Napoli deve fare al massimo un punto tra Fiorentina e Lecce e la Fiorentina deve vincere la Conference League.

Il Torino va in Europa con 1 punto contro Milan e Atalanta se…

Le cose si farebbero davvero complicate se il Toro dovesse fare solo 1 punto. In questo caso, il Napoli dovrebbe perdere sia contro la Fiorentina che contro il Lecce e la Fiorentina dovrebbe vincere la Conference League. Inoltre il Genoa, tra Roma e Bologna, dovrebbe fare meno di 6 punti. Anche il Grifone infatti, avrebbe la possibilità di arrivare 9°. Se il Toro non fa punti, non va in Europa a prescindere, essendo 10°.

A yellow hue tinged the sky over Olimpico Grande Torino stadium due to an extremely unusual haze of Saharan dust prior to the Serie A football match between Torino FC and AC Monza.
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 17-05-2024


37 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Maratona 76 (urge derattizzare il TORO)

Inutile fare calcoli, finche’ dura la “CairExit” in Europa noi non si va’ e punto. SFVCG.

granatadellabassa
29 giorni fa

PS: i doriani restano in B. Vado a letto contento…

eugenio63
28 giorni fa

Concordo sostanzialmente.

granatadellabassa
29 giorni fa

Speravo in una vittoria dei Viola perché con 4 punti saremmo stati matematicamente noni (sempre che alla fine il nono posto risulti utile). Il pareggio non è da buttare ma tutto si complica. Però siamo ancora in gioco.

eugenio63
28 giorni fa

Concordo assolutamente con la tua perfetta analisi.

Le ultime su Buongiorno: oggi test decisivo in vista del Milan

Euro 2024, Rodriguez tra i pre-convocati della Svizzera