È dallo scorso primo luglio che Benassi è senza squadra, l’ultima avventura del centrocampista classe 1994 è stata alla Cremonese

Nel calcio di oggi, sicuramente molto frenetico e globalizzato, non è semplice trovare giocatori che per molti anni rimangano nella stessa squadra e di conseguenza è sempre più difficile trovare giocatori i cui nomi restino scolpiti nella storia di un club. Il Toro, per il suo glorioso passato, ha nomi di grandi giocatori che vengono sempre ricordati e poi ci sono anche diversi calciatori che vengono citati con tanto affetto. Chi negli ultimi anni è riuscito a farsi apprezzare dal mondo granata è senza alcuna ombra di dubbio Marco Benassi. Il centrocampista, cresciuto nelle giovanili dell’Inter, è approdato a Torino sponda granata nell’estate del 2014, dopo una parentesi in prestito al Livorno. Il suo cartellino era di proprietà dell’Inter, ma rimanendo in nerazzurro avrebbe sicuramente trovato pochissimo spazio. Al Toro è riuscito a giocare con una buona continuità e nonostante qualche errore difficile da dimenticare. Come quello commesso contro lo Zenit in Europa League o quello nel derby che ha portato al gol di Andrea Pirlo a pochi secondi dal triplice fischio. Errori dove sicuramente ha influito la giovane età e l’ inesperienza di Benassi. Nonostante questi due episodi Benassi è stato anche in grado di mettere in mostra le sue qualità e si è fatto valere, tanto da arrivare a indossare la fascia di capitano del Toro.

Benassi: dopo il Toro la parentesi alla Fiorentina

Quindi tutto sommato l’esperienza di Benassi in granata è stata positiva, anche grazie ai 12 gol che è riuscito a realizzare in 98 presenze. Nel 2017 il centrocampista ex Inter si è trasferito dal Toro alla Fiorentina per 12 milioni di euro. L’avventura a Firenze del giocatore modenese ha avuto diversi alti e bassi. Tra i periodi più negativi c’è stata sicuramente la stagione 2019/2020, durante la quale Benassi non è riuscito a giocare con continuità anche a causa di diversi infortuni.

Verona, Empoli e Cremonese

Nelle stagioni seguenti la Fiorentina lo ha ceduto tre volte in prestito. La prima all’Hellas Verona nella stagione 2020/2021 dove però il centrocampista ex Toro ha raccolto nemmeno una presenza. Nel gennaio del 2022, fino al termine del campionato, passa all’Empoli riuscendo a rimediare solo 12 presenze. Infine, nella scorsa stagione Benassi ha vestito la maglia della Cremonese dove però non riesce a mettersi in mostra. Dal primo luglio scorso è svincolato ed è alla ricerca di una squadra che abbia voglia di puntare su di lui. Si vedrà se qualche club darà a Benassi l’opportunità di rilanciarsi, oppure no.

Marco Benassi
Marco Benassi ex Capitano del Toro
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 30-11-2023


24 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
ilribellegranata
ilribellegranata
2 mesi fa

non ricordo i 12 milioni .Mi pare molto strano che siano finiti nella cassa del Toro .
in ogni caso , chi può , potrebbe verificare se sono iscritti nei bilanci passati

Mirco68
Mirco68
2 mesi fa

vabbè…

ale_maroon79
2 mesi fa

Chiaro che non è Toni Kroos, ma davvero mi pare incredibile che un calciatore che ha giocato gran parte della carriera in Serie A non sia riuscito a trovare collocamento nemmeno in un club di media Serie B. Magari è solo una questione di richieste economiche. Scanso equivoci, al Toro… Leggi il resto »

mavafancairo
2 mesi fa

Benassi chi ? quel pippone della cairese (una delle 3.000 pippe acquistate dalla cairese in questi 19 anni) che nel novembre del 2017 ha scartato uno dei 23 regali di cairotto ai suoi amichetti ?

Scimmionelli
2 mesi fa
Reply to  mavafancairo

Il regalo ce lo ha fatto la Viola pagandocelo 12 milioni, ma questo e’ qualcosa che chissa’ perche’ a te non piace ricordare.

Scimmionelli
2 mesi fa
Reply to  Scimmionelli

Ah dimenticavo, per chi non se lo ricordasse, per un anno dopo che la Viola ci ha comprato Benassi per 12 milioni gli zerotreini mavafafioche’ ragliavano “vehcairupiciu, varda come gioca benassi e tu l’hai venduto per un pezzo di pane veh”. Gli stessi che adesso lo perculano…

Incidente per Vojvoda: distrutta la sua auto

Rodriguez, leader silenzioso: è ancora a caccia del primo gol