Ivan Ilic, dopo un inizio di stagione a rilento, è tornato a dare certezze al tecnico croato: nelle ultime quattro è rimasto sempre in campo

Tra le certezze ritrovate per Ivan Juric c’è quella relativa a Ivan Ilic. Il serbo era stato protagonista di un inizio di stagione complicato, che lo aveva visto diventare un vero e proprio oggetto misterioso. Quello di ottobre, con ogni probabilità, è stato il suo mese peggiore. Una brutta prestazione nel Derby della Mole, perso per 2-0, e una serie di panchine contro Inter, Lecce e Frosinone. Proprio dopo l’eliminazione dalla Coppa Italia sembra essere arrivata la svolta: Da parecchio tempo lo vedo che lavora con volontà per uscire da questa situazione negativa. Deve essere lui forte psicologicamente, deve lavorare bene ed essere concentrato, mi inizia a piacere quello che vedo, aveva detto Ivan Juric al termine della gara.

Dal Sassuolo sempre titolare

Ed evidentemente il cambio di passo c’è stato eccome. Il suo ma anche quello di tutta la squadra. Contro il Sassuolo è partito dall’inizio, giocando un’ottima gara in quella che è stata una vittoria contro gli uomini di Dionisi. Nelle successive gare contro Bologna, Atalanta, Frosinone ed Empoli è partito sempre da titolare, senza mai abbandonare il campo. “A che punto sono della mia carriera? Posso ancora fare uno step in più, aveva detto l’ex Verona prima della gara del Benito Stirpe. Parole che sono sì indizio di una rinascita psicologica, ma che testimoniano anche la piena consapevolezza dei propri mezzi. Ora il Torino ha ritrovato il vero Ilic e non è un caso che il rendimento in Serie A sia nettamente migliorato. Per Juric sarà fondamentale contare sulle sue qualità in vista del proseguo della stagione. Se il numero 8 dovesse essere in grado di mantenere questi ritmi potrà dare una grossa mano al Toro a inseguire il sogno chiamato Europa.

Ivan Ilic of Torino FC in action during the Serie A football match between Torino FC and Atalanta BC. Torino FC won 3-0 over Atalanta BC.
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 19-12-2023


9 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Sunnapunna
Sunnapunna
2 mesi fa

Non e’ Certo quello Che speravo. Quando 3 Anni fa con Juric giocava Al Verona non Ancora ventenne maveva inpressionato… Faceva quello Che fa ora. Non e’ migliorato Di Una virgola. In UN anno Che e’ qua niente Di nuovo. Investimento Forse errato. E’ giovane, UN nazionale e ha Ancora… Leggi il resto »

Claccone
Claccone
2 mesi fa

A me il giocatore piace però deve continuare a crescere anche in considerazione di quanto l’abbiamo pagato, forse allora un po’ troppo… Secondo me dovrebbe insistere di più nelle verticalizzazioni e nell’aggredire lo spazio in prossimità dell’area dove ha dato dimostrazione di poter essere pericoloso In prospettiva però c’è e… Leggi il resto »

Beru
Beru
2 mesi fa

Quanti insostituibili, ultimamente 🙂
Il ragazzo ha i numeri, e Juric dice che ha ampi margini di crescita. Tra l’altro, uno dei pochi tra i nostri con la castagna (o la mina, per chi giocava nei campetti del torinese) da fuori area.

ToroRiverforever
ToroRiverforever
2 mesi fa
Reply to  Beru

O la pentola…

Beru
Beru
2 mesi fa

🙂

Decreto Crescita, le società chiederanno al Governo lo stop all’abolizione

C’è un nuovo Sanabria al Torino: il numero 9 è una certezza