Juric torna a Napoli per la prima volta dopo aver impedito agli azzurri di accedere alla Champions nella scorsa stagione

Napoli-Torino, in programma per domenica alle 18.00, non è un match che passerà inosservato, soprattutto per Ivan Juric. Certi bocconi sono infatti difficili da mandare giù ed il tecnico è stato protagonista dell’ultimo che per i partenopei si è trasformato in un vero e proprio rospo. All’ultima giornata della scorsa stagione si sono infatti scontrati con il Verona dell’attuale tecnico granata in un match da dentro o fuori sul fronte Champions. L’epilogo è però stato infelice, lasciando aperta un ferita.

Juric, col Verona un pareggio che è costato la Champions al Napoli

Un periodo spento ha caratterizzato il finale di stagione degli scaligeri: l’ultima vittoria è arrivata alla ventinovesima giornata. Da quel momento solo cinque sconfitte e quattro pareggi, l’ultimo dei quali proprio contro il Napoli, che ha attirato sul tecnico le ire dei tifosi partenopei. Dopo il match sono emerse tante polemiche ed insinuazioni circa la presunta intenzione di Juric di aiutare la Juventus ad andare in Champions, cosa poi avvenuta.

Toro, Napoli a caccia dell’occhio per occhio

Queste cose si sa, ce le se lega al dito ed il Napoli scenderà quindi con una motivazione in più sul rettangolo verde domenica. Coltello tra i denti e caccia alla continuità potrebbero mettere in seria difficoltà il Torino, reduce dalla sconfitta nel derby, ma che sembrerebbe aver recuperato qualche pezzo del puzzle. Juric dovrà quindi essere bravo ad impedire l’avanzata avversaria interrompendone la scia positiva per ripartire al meglio dopo la pausa nazionali ed evitare che il Napoli restituisca il favore.

Ivan Juric (R), head coach of Torino FC, and Massimiliano Allegri, head coach of Juventus FC, react during the Serie A football match between Torino FC and Juventus FC.
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 12-10-2021


Iscriviti
Notificami
16 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
ilmondoelaradice
ilmondoelaradice
2 giorni fa

Io ho smesso di credere che il calcio sia solo un gioco purtroppo da molti anni. Ci sono stati gli scandali scommesse, i vari giocatori dopati e protetti dai club, calciopoli con gli artefici Moggi e strisciati. Le partite si “indirizzano” comprando gli arbitri o offrendo i famosi premi a… Leggi il resto »

Andreas
Andreas
2 giorni fa

io la reale verità dei fatti non la conosco, come penso quasi tutti noi per il 95 % delle volte degli accaduti, ma in questo caso neanche mi interessa. Quello che penso sia reale invece è l’atteggiamento dei “perdenti” ovvero trovare sempre e costantemente motivazioni/scuse al di fuori della propria… Leggi il resto »

James71
James71
2 giorni fa
Reply to  Andreas

Infatti era pure passato in vantaggio e poi beccò il pareggio grazie a una bella dormita difensiva… e quella mica gliela aveva ordinata Juric… In ogni caso i gdm ci sono andati solo perché avevano rubato la partita contro l’inter e così anche quest’anno ci godremo l’ennesima loro eliminazione ridicola… Leggi il resto »

GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
2 giorni fa

Polemichine che non ci appartengono e che non mi interessano Già abbiamo i nostri di problemi, gustarmi un ben Napoli-Verona, no grazie! Però mi diverte un sacco leggere della “solita” retorica zerotreina per la quale Juric è mandato dai gobbi. O lavora per i gobbi. O è un regalo dei… Leggi il resto »

Insigne e Belotti: la sfida dei capitani in scadenza

Bremer, l’esame è Osimhen: deve fermare l’attaccante più in forma