Il vice di Mihajlovic torna a parlare di Torino e dell’esonero di Mihajlovic: “I giocatori erano tutti in albergo, quando venne comunicata la separazione. Belotti? Ci è mancato molto”

A distanza di diversi mesi, arriva la voce, indiretta, di Sinisa Mihajlovic. Tramite chi? Il suo vice, Attilio Lombardo, tra gli ospiti d’onore del Torneo Ravano, evento sportivo dedicato alle giovanili e voluto dall’allora presidente della Sampdoria  Mantovani. E tra le cose dette, ci si è concentrati molto sull’esonero capitato al Torino: “Fa parte del nostro lavoro” dice Lombardo, “ma è chiaro che essere cacciati a gennaio un po’ dispiace. In fin dei conti, eravamo bene o male in linea come risultati, nonostante gli alti e i bassi: ci fosse stata data la giusta continuità, saremmo andati in Europa League“. Parole chiare, dirette, ma, precisa Lombardo, “senza rammarico. Siamo pronti a ripartire, restiamo in attesa. Un ritorno alla Sampdoria? Sarei stato felicissimo“.

Torino, Lombardo: “Il gruppo era unito, ci è mancato molto Belotti”

Ancora sull’esperienza al Torino, Attilio Lombardo parla come riportato da Tuttosport in maniera molto chiara: “Eravamo un grandissimo gruppo“, dice, “molto unito e coeso. Non a caso, quando ci venne comunicato l’esonero, arrivarono in albergo tutti i giocatori, per salutare Mihajlovic. Purtroppo sappiamo bene che il nostro lavoro è fatto di risultati, e questi sono mancati in alcuni casi, un po’ come i gol di Belotti. Gli infortuni sono sempre pesanti, quando però capitano al tuo capocannoniere da 26 gol, ti pesano di più. E abbiamo faticato molto, perché non avevamo un sostituto“. Queste sì, invece, sembrano proprio parole di rammarico.


32 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Francesco 71 (rondinella)
Francesco 71 (rondinella)
3 anni fa

A mio giudizio la rosa, con il Belotti di quest’anno, valeva il 9°-10° posto e lì è arrivata, né Miaha né Mazzarri hanno dato valore aggiunto pur essendo allenatori agli antipodi (Mazzarri ha l’attenuante di essere subentrato e di non aver ovviamente messo del suo nella costruzione della squadra). Nonostante… Leggi il resto »

Viaggiatore
Viaggiatore
3 anni fa

Il primo anno di Miha a dire il vero ero fiducioso. Poi si è rotto qualcosa, il suo gioco richiede molta corsa ma i giocatori non erano più al livello dell’anno precedente. Non so dire se sia colpa della preparazione estiva ed è ancora presto per dire se Mazzarri sia… Leggi il resto »

Roberto (RDS 63)
Roberto (RDS 63)
3 anni fa

A Giugno parlerà anche Mihajlovic e finalmente sapremo molte verità a partire da quella su Niang…..che si poteva prendere a Gennaio del 2017 provare ed eventualmente rispedire a casa o riscattarlo a 12 milioni ma senza l’obbligo, ma si volle prendere Iturbe con la stessa formula…poi stranamente si è voluto… Leggi il resto »

Cairo contro gli arbitri: “Noi la terza squadra più penalizzata, ci hanno dato una bella botta”

Le pagelle del Torino 2017/2018, i terzini: Ansaldi non tradisce, De Silvestri sorprende