Pobega e Lukic sono diventati insostituibili per Juric. Mandragora dovrà sgomitare per riconquistare il tecnico granata

Una consacrazione rimessa in dubbio quella di Mandragora dall’arrivo di Juric. Se infatti nella seconda parte della scorsa stagione sembrava aver trovato il suo posto nel mondo, ora potrebbe non essere più tutto così scontato. Il centrocampo del Torino vanta infatti profili di qualità che lo hanno scalzato aiutati dall’infortunio che lo ha tenuto lontano dal rettangolo verde per po’. Sei mesi lo separano dalla permanenza definitiva sotto la Mole – scatterà infatti l’obbligo di riscatto dalla Juventus -, ora deve sgomitare per riconquistare un posto di rilievo.

Mandragora, l’infortunio è costato caro

Otto presenze per poi lasciare spazio ad una pausa di quasi due mesi ed il rientro in campo contro il Verona hanno caratterizzato la prima parte di stagione del numero 38 della formazione granata. Tornato quindi ufficialmente a disposizione di recente, Mandragora si è ritrovato a dover fare i conti con i compagni di reparto, diventati pezzi fondamentali del puzzle granata di Juric: Pobega e Lukic. Entrambi lo hanno sovrastato, costringendolo ad una posizione di svantaggio piuttosto netta.

Toro, Pobega e Lukic dominanti a centrocampo

Il giovane di proprietà del Milan si è infatti ritagliato uno spazio importante grazie alla sua fisicità, la sua tecnia ed il suo senso del gol. Diventato il capocannoniere del Torino, Pobega ha spinto il club addirittura a lottare per trattenerlo sotto la Mole. C’è poi Lukic, ufficialmente il miglior centrocampista granata attualmente in rosa grazie alla brillantezza che offre. Si prospetta perciò un inizio anno piuttosto complicato per Mandragora, sceso nelle gerarchie del croato ed obbligato ora a lottare per tornare al suo posto. Il suo ruolo resta da definire.

Rolando Mandragora
Rolando Mandragora
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 02-01-2022


5 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
7 mesi fa

Mandragora aveva perso la titolarità ben prima dell’infortunio. La cosa è di per sè positiva: nel senso che l’aveva persa perchè gli altri 2 hanno avuto finora un rendimento molto molto elevato. Averne 3 così! Baciamoci i gomiti Serviranno tutti, anche perchè la forma fisica non può essere stabile per… Leggi il resto »

granatadellabassa
granatadellabassa
7 mesi fa

Tornerà ad avere il suo spazio, tecnicamente è superiore agli altri due. Deve solo recuperare la condizione.

giogranata
giogranata
7 mesi fa

Mandragora non si tocca e non si discute, non scherziamo. La seconda parte di stagione dello scorso torneo fu determinante. Un infortunio, tra l’altro non gravissimo, non può mettere in discussione il centrocampista campano. Pobega e Lukic hanno fatto benissimo e sono i titolari. Ma con un campionato dai ritmi… Leggi il resto »

Buon anno a tutti i nostri lettori

Juric a casa di Gasperini: è di nuovo allievo contro maestro