Sogno Europa: i tifosi si danno appuntamento al ritiro del Toro

di Francesco Vittonetto - 26 Aprile 2019

Prima della sfida fondamentale per la corsa Europa contro il Milan, i tifosi granata andranno a sostenere il Torino di Mazzarri nella sede del ritiro

Tutti nella sede del ritiro granata, alle 17.30 di sabato 27 aprile. Questo l’invito della curva Maratona per sostenere il Torino di Mazzarri alla vigilia della sfida contro il Milan, crocevia fondamentale per la corsa Europa. Anche i tifosi vogliono fare la loro parte per condurre il Toro al successo nel posticipo della 34^ giornata di Serie A: “La Nostra Storia ci ha insegnato a non mollare mai davanti alle sfide più importanti”, si legge nel volantino che sta facendo il giro dei social, “Ora i ragazzi hanno bisogno di noi! Facciamo sentire il nostro sostegno ritrovandoci sabato 27 aprile alle 17.30 davanti all’hotel “Doubletree by Hilton Turin Lingotto”, via Nizza 230″.

Torino-Milan, l’entusiasmo dei tifosi: prevendita a gonfie vele

Lì dove i granata alloggeranno nelle ore immediatamente precedenti alla gara del “Grande Torino”, i tifosi granata si stanno chiamando a raccolta. E anche la prevendita sta procedendo a gonfie vele: esaurite Maratona e Primavera, qualche manciata di biglietti ancora disponibili in Tribuna Granata e nei Distinti. Si veleggia verso il tutto esaurito, o perlomeno verso il record di presenze stagionali, stabilito nel derby del dicembre scorso (con 26.550 spettatori).

La cornice di pubblico sarà quella delle grandi occasioni. Ma d’altronde, quella contro il Milan “è una partita fondamentale per raggiungere un sogno chiamato Europa. Parola del popolo granata.

volantino curva Maratona Torino

più nuovi più vecchi
Notificami
ColorG
Utente
ColorG

Dovremmo essere tutti uniti. Sempre. E senza falsi distinguo.
Soprattutto nella prova.

Vegeta
Utente
Vegeta

Questo è tifare! Uniti per un obiettivo

Benvenuti
Utente
Benvenuti

Mi sa Ke sarà un sogno. Troppe cose esterne ci sono.Cerchiamo di fare più punti possibili e sperare in qualche passo sbagliato