Il russo, rientrato dopo più di 40 giorni di assenza a causa di un infortunio, non ha inciso a dovere contro il Napoli

In attacco con Miranchuk alziamo il tasso tecnico” diceva Juric prima di vedere i suoi scendere in campo contro il Napoli. Le aspettative però non sono state rispettate dal russo, rientrato dopo un lungo periodo di stop a causa di un infortunio. Il numero 59 sulla trequarti non ha inciso come avrebbe dovuto il risultato finale è stato deludente, tanto da costringere il tecnico ad affidare il suo posto a Radonjic. Non il migliore dei ritorni per Miranchuk.

Miranchuk, da un esordio indimenticabile a un rientro sottotono

Il calciatore russo aveva avuto un esordio in granata indimenticabile, sia in positivo che in negativo. Contro il Monza ha infatti creato aspettative molto alte andando a segno subito. L’infortunio con conseguente assenza si sono poi fatti sentire nel corso di questo inizio di campionato, generando grande attesa. Il suo rientro in campo, favorito dalla pausa Nazionali, doveva essere il fiore all’occhiello del match contro il Napoli e motivo di risollevamento del club dopo la sconfitta rimediata contro il Sassuolo, ma così non è stato.

Torino, per Miranchuk pochi allenamenti con i compagni

Poca incisività e tanti errori per Miranchuk, che ha tirato solo una volta ma soprattutto è sembrato anche non del tutto perfettamente integrato con i nuovo compagni, con cui non è riuscito a trovare. a combinare. Certo è comprensibile, considerato che da quando è arrivato al Torino il numero di allenamenti fatti con Vlasic, Radonjic e gli altri compagni si possono contare sulle dita delle mani: ha bisogno di tempo per trovare la giusta amalgama e le qualità di certo non gli mancano.

Miranchuk, primo piano
Miranchuk, primo piano
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 02-10-2022


24 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
toro e basta
toro e basta
1 mese fa

È un trequartista e, per le sue caratteristiche tecniche, non è un giocatore che torna indietro va a recuperare i palloni.
Deve anche recuperare il ritmo partita, ma è uno dei pochi forti di tutta la rosa

mavafancairo
mavafancairo
1 mese fa

siete fuori pista… il colpevole non è da ricercarsi in allenatore e squadra… ci potete arrivare anche voi, su

Charlie66
Charlie66
1 mese fa
Reply to  mavafancairo

L’arbitro? 🤭

granatadellabassa
granatadellabassa
1 mese fa

A me ha fatto una buona impressione. Tempo di recuperare la condizione fisica e ci farà divertire.

Sanabria, digiuno interrotto: una punta torna a segnare

Buongiorno non si riscatta: ancora una giornata no