La squadra allenata da Luciano Spalletti ha superato gli ottavi di finale di Champions League e arriva a Torino in forma eccellente

Il Napoli si prepara ad affrontare il Torino in campionato dopo il passaggio del turno in Champions League. Appuntamento domenica 19 marzo alle ore 15:00, allo Stadio Olimpico Grande Torino, per Torino-Napoli. Ai granata servirà un’impresa: quest’anno il Napoli è di un alltro pianeta. Inoltre il passaggio degli ottavi di finale contro l’Eintracht Francoforte, non ha fatto altro che dare fiducia. 5-0 il risultato complessivo, una partita senza storia. All’andata in Germania, al Deutsche Bank Park, furono decisive le reti di Osimhen e Di Lorenzo. Al ritorno invece 3-0 in casa, con la doppietta di Osimhen e la rete su rigore di Zielinski. Segnando il gol del 2-0, l’attaccante nigeriano si è fatto male al polso sinistro. Non è uscito dal campo, ma è stato solo medicato con una fasciatura: si tratta probabilmente di una semplice distorsione. Contro il Toro dovrebbe esserci. I granata possono sperare che l’impegno europeo abbia distratto i partenopei, ma una vittoria così larga e importante, non avrà fatto altro che dare fiducia ad una squadra già piena di certezze.

Un campionato dominato

Napoli che al momnento è primo in classifica a 68 punti. Su 26 partite giocate, ne ha vinte 22, pareggiate 2 e perse 2. 60 gol fatti e solo 16 gol subiti. Sono 18 i punti di vantaggio sulle inseguitrici: lo scudetto è praticamente in tasca. In casa gli azzurri hanno perso solo contro la Lazio (0-1, gol di Vecino) e in trasferta solo contro l’Inter (1-0, gol di Dzeko). I pareggi sono arrivati in Fiorentina-Napoli 0-0 e Napoli-Lecce 1-1. In Coppa Italia l’eliminazione subita dalla Cremonese è stata clamorosa, ma non ha intaccato il percorso europeo, che procede a gonfie vele.

Luciano Spalletti
Luciano Spalletti in Torino-Napoli
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 16-03-2023


23 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Scimmionelli
1 anno fa

Speriamo che si siano stancati il giusto per asfaltare i crucchi e che siano meno brillanti del solito contro di noi. Leone stanco e sazio non sbrana (A VOLTE…)

Filadelfia (zerotreini crescono)

Incorniamoli!

Steppenwolf
Steppenwolf
1 anno fa

Spiace dirlo ma occorre scegliere: se si vuole sperare di prendere un punto bisogna giocare chiusi, se si privilegia il pressing alto abituale bisogna mettere in conto di fare gli sparring partner

Il Comune apre a Cairo per lo stadio: ma c’è da risolvere anche la questione Robaldo

Nazionali: Singo convocato dalla Costa d’Avorio