Il difensore del Torino N’Koulou presenta la sfida contro la Roma. “Spero di fare una bella stagione e che la squadra si tolga delle soddisfazioni”

“Sono molto contento di esser qui, e di quanto ho dimostrato sinora”. Nicolas N’Koulou è felice di essere al Toro e vuole vedere i progressi da parte della sua squadra, dopo il lavoro portato avanti in esate. “Ci sono cose da migliorare” dice N’Koulou, “ma siamo all’inizio: spero di fare una bella stagione e che anche la squadra si tolga delle soddisfazioni. Come si migliora? Lavorando, il lavro si riflette sulla gara. Possiamo fare meglio solo lavorando”. La testa, dice N’Koulou a Torino Channel, è tutta rivolta a Torino-Roma di doenica prossima: “È una grande squadra: stiamo lavorando e vogliamo mettere in pratica al meglio questo lavoro. In casa ci sentiamo più forti, e il nostro pubblico è un fattore in più”.

Chi si teme di più? Dzeko. “Vivo il duello tra me e Dzeko senza alcuna pressione: è una grande attaccante, ma quella di domenica resta una partita di calcio. La cosa importante non sarà il nostro duello ma la squadra, faremo di tutto per vincere”. Il Toro si affiderà a lui per battere gli avversari e per impedire a Sirigu di subire una rete di troppo. Come accaduto di recente.


9 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
mik69
mik69 (@maestrale)
4 anni fa

Mi ricordi uno che mi sta nkulu.gobbonna..mi faceva cagare, troppo moscio come difensore. Cerca di fare il difensore vero e non fare più cagate…ne hai fatte già un po.

Brauluis
Brauluis (@brauluis)
4 anni fa

Lifejor, se non facciamo 40 punti prima delle ultime 5/6 giornate…questo film l’ho già visto con Muller in squadra ed ero a Lecce x quel vergognoso 3-1…

lifejor
lifejor (@lifejor)
4 anni fa

Adesso rischio retrocessione è una bella forzatura/ esagerazione senza un minimo di logica, ma tra il 9’posto e il 12′ ci può stare. Il che non rende il tifoso felice, ma solo il tuo amico Cairuccio.

Torino, il report dal Filadelfia: confermate le anticipazioni su Barreca

Torino, Barreca torna a calciare: i progressi fanno sorridere Mihjalovic