In vista della sfida contro il Napoli ecco un’analisi del rendimento casalingo degli azzurri e di quello dei granata lontano dal Grande Torino

Ripartire. Il Torino vuole farlo già dalla prossima gara contro il Napoli dopo i deludenti risultati che gli uomini di Juric hanno collezionato contro Lazio, Roma e Fiorentina. La vittoria manca ormai da tre partite e alle porte c’è un’altra sfida complicata, che i granata dovranno affrontare senza Ricci e Ilic. Ma al Maradona gli azzurri hanno dimostrato spesso e volentieri di non essere la squadra che ha dominato nel corso della passata stagione, incappando in numerosi passi falsi contro squadre di minor blasone. Il Toro, al contrario, ultimamente fa meglio in casa che fuori. I granata si sono contraddistinti nei mesi passati per una serie di risultati positivi lontano dal Grande Torino, ma la musica sembra essere cambiata.

Napoli, che fatica al Maradona

Nonostante l’arrivo del nuovo allenatore Calzona, che sembra abbia ridato un minimo di entusiasmo agli azzurri, il Napoli è solo un lontano parente della squadra che ha vinto il campionato sotto la guida tecnica di Luciano Spalletti. Al Maradona Di Lorenzo e compagni sono stati protagonisti di numerosi passi falsi e quello che lo scorso anno sembrava un fortino invalicabile ora non fa più così paura. Eclatante la sconfitta subita in casa contro l’Empoli, che segnò la fine dell’esperienza partenopea di Rudi Garcia. Poi i pareggi contro Genoa e Monza e una soffertissima vittoria contro l’Hellas Verona. Insomma, il Napoli in casa fa fatica e segna anche poco: solo 19 gol fatti in 13 partite, subendone 17.

Torino, fuori casa meno certezze

Se nella scorsa stagione il Toro di Juric si era contraddistinto per una grande serie di risultati positivi in trasferta, quest’anno la musica sembra cambiata. Il Toro ha raccolto solo 13 punti in 13 gare lontano dalle mura amiche. Una media di un punto a partita che sì può essere sufficiente, ma che non rispecchia le vere ambizioni di questa squadra. Solo 11 le reti realizzate fuori casa dagli uomini di Juric, che ne hanno subite 17. Un dato che testimonia quanto il Toro faccia fatica in fase realizzativa: un problema che i granata si portano dietro da molto tempo. Quella contro il Napoli potrebbe essere la partita giusta per dare una svolta, per non perdere definitivamente il treno che porta all’Europa.

Ivan Juric, head coach of Torino FC, looks on prior to the Serie A football match between Torino FC and ACF Fiorentina.
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 06-03-2024


9 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
MondoToro
1 mese fa

Son 3 palloni e si torna a casa.

maximedv
maximedv
1 mese fa

Certo che il Toro ci crede. Cairo ha detto che faremo un filotto per l’Europa ed io a lui credo!

Denis-Joe
1 mese fa

Ok, poi se perdono ci fate un altro articolo “meglio cosi”

Torino, Vojvoda verso il rientro: punta a una convocazione contro il Napoli

Torino, è ballottaggio a tre sulla fascia sinistra