L’arrivo a gennaio e subito la titolarità, con un ruolo da leader: Masina ha colpito istantaneamente il Torino

Una buona seconda parte di stagione per Masina al Torino, dopo aver giocato molto poco a Udine. L’arrivo all’ombra della Mole negli ultimi giorni della sessione invernale di calciomercato del difensore marocchino aveva alimentato diverse critiche nei confronti della dirigenza. Prelevato dai bianconeri per sostituire il partente Soppy, l’ex Bologna è stato accolto con scetticismo per due motivi: il ruolo, in quanto sarebbe servito un esterno a tutta fascia, e il minutaggio molto basso. In Friuli, anche a causa di infortuni, Masina aveva giocato solamente 4 partite da agosto a gennaio, ma una volta arrivato in granata è riuscito a far ricredere tutti.

Un leader dentro e fuori dal campo

Primo impatto: il difensore marocchino si è presentato in conferenza stampa quasi con una vera e propria lezione di filosofia. L’ex Udinese ci ha tenuto sin da subito a far capire quanto desiderasse i colori granata, e questa voglia l’ha poi messa in mostra anche dentro al campo. Sin dalle prime partite, pur non conoscendo nel dettaglio i vari schemi di Juric, Masina si è dimostrato tra i migliori. La sensazione è stata quella di vedere un veterano, presente in squadra da diversi anni: movimenti precisi, indicazioni ai compagni e segnali di incoraggiamento verso tutti, gesti da vero leader. In più, un bonus nella sua pagella è caratterizzato anche dal fatto che era arrivato a Torino come esterno di centrocampo ma si è rivelato tutt’altro, giocando sempre come terzo di difesa. Il numero 5 ha dunque convinto in tutto e per tutto, compiendo pochissimi errori da quando è arrivato e dimostrando una gran concentrazione. Il bilancio dei primi 5 mesi è positivo, e la speranza è che anche il prossimo anno Masina possa ripetersi.

PRESENZE: 16

VOTO: 6.5

Adam Masina
Adam Masina
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 02-06-2024


5 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
marco ruda
marco ruda
12 giorni fa

piede buono ma lento come Rodri,discreta riserva

vecchiamaniera
12 giorni fa

Lo terrei, niente di che ma si è visto di peggio. Temo che Bongio andrà, ahimè, anche perché tdc nn gli ha adeguato lo stipendio e lo sta accompagnando all’ uscita.Chiaro che i soldi dovrebbero essere investiti in modo intelligente e qui nascono le perplessità..

valter1
valter1
13 giorni fa

Un discreto giocatore..leader ha un significato molto, molto diverso. A mio parere .

Antichi doveri 2
Antichi doveri 2
13 giorni fa
Reply to  valter1

Ormai basta poco per parlare di leadership nel Toro…

Linetty, troppi cartellini gialli: solo 3 giocatori in Serie A ne hanno presi di più

Il pagellone / Rodriguez è sempre una garanzia