Lo svizzero, al suo secondo anno in granata, è stato riscoperto da Juric che, dopo averne scoperto le qualità, non ne ha più fatto a meno

Un riscatto cercato da tempo, che lo ha fatto tornare sulla cresta dell’onda: Ricardo Rodriguez è tornato a far parlare di sè in positivo sotto la guida di Juric. Tra i nomi dei partenti certi a inizio stagione, lo svizzero è diventato una delle scommesse da vincere per Ivan Juric, che ha deciso di tenerlo con sè nella sua prima stagione in granata. E alla fine ha avuto ragione lui ancora una volta. Rodriguez è infatti cresciuto molto nel corso della stagione, nonostante non sia un neofita del calcio. Migliorarsi è tra le prerogative principali per ottenere risultati ed è ciò che ha portato avanti il difensore granata.

Da partente a sorpresa

Tanto spazio per lui alla corte del tecnico croato, che se n’è privato raramente. Nonostante non avesse convinto al massimo nella scorsa stagione, ha ribaltato le sorti in questa, dimostrando duttilità e grande messa a disposizione. A confermarlo ci ha pensato lo stesso Juric, che ha apprezzato il suo mous operandi. “Rodriguez ha fatto un campionato strepitoso. Ha una grande intelligenza. È stata una sorpresa. Doveva andare via perchè erano scontenti di lui ma ha fatto un gran campionato. Rodriguez, che non ha grandi doti fisiche, può giocare nella mia difesa aperta perchè è molto intelligente”, questo il bilancio del tecnico sul suo nuovo acquisto pescato direttamente in casa, che fa capire quanto sia stato importante.

Uno degli irrinunciabili di Juric

Nonostante il futuro resti un’incognita, Rodriguez resta tra le riscoperte positive del Torino di quest’anno. Con le sue 36 presenze totali di cui 2 in Coppa Italia, contornate da un assist creato contro la Lazio, è riuscito a lasciare il segno. Quarto per minuti giocati, è tra coloro che hanno creato più occasioni da gol, grazie alla sua capacità di adattarsi e di supporto a sinistra nella difesa a tre. Pochi i palloni persi e gli errori che hanno inciso gravemente sulle prestazioni dei granata. Tante invece le situazioni in cui si è rivelato provvidenziale. Resta quindi tra i più convincenti rispetto alle aspettative iniziali.

Voto: 7

Ricardo Rodriguez
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 31-05-2022


12 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
odix77
odix77
5 mesi fa

quanto conta un allenatore che faccia rendere i giocatori….. rodriguez lo scorso anno era inguardabile….quest’anno quasi sempre migliore in campo

GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
5 mesi fa

Anche qui ci vorrebbe un po’ di sana coerenza Posto che l’abbia richiesto chiaramente Giampaolo, ma: Quelli che hanno messo tra le cause di perculamento a Vagnati anche l’arrivo di Rodriguez, ora che ha fatto bene, perchè oggi non gli battono le mani? Bell’acquisto complimenti! Secondo concetto: Quelli che ANCORA… Leggi il resto »

granatadellabassa
granatadellabassa
5 mesi fa

Nessuna sorpresa. Con la sua Nazionale giocava sempre abbastanza bene. Si trattava solo di dare un’identità di squadra al Toro.
E di toglierlo dalla fascia ma metterlo come braccetto di sx.
Tutto qua.

I convocati di Mancini per la “Finalissima” con l’Argentina: Belotti c’è, fuori Ricci e Pobega

Mancini: “Belotti? L’ho visto sereno”