A inizio stagione arrivano gol e record poi gli infortuni lo frenano e nel finale di stagione per Singo c’è anche la panchina

Gli alti e bassi, nel corso di una stagione, sono all’ordine del giorno per qualunque calciatore e anche Wilfred Singo non fa eccezione. Ad inizio campionato, l’esterno ivoriano aveva convinto a pieno Juric che lo ha di fatto sempre schierato titolare a discapito soprattutto di Vojvoda. Un rendimento che aveva spinto il tecnico a pretendere ancora di più da lui tanto da “bacchettarlo” chiedendogli più incisività soprattutto sotto porta. Detto fatto: contro la Sampdoria raccoglie il pallone da Pobega e segna il gol decisivo per il Toro. Un gol che, in quel periodo, aveva reso Wilfred Singo il secondo difensore europeo (tra quelli nati dal 2000 in avanti) per gol segnati dopo il turco Ozan Kabak.

Singo: la maledizione degli infortuni e il calo nel finale

Le premesse per una grande stagione, dunque, c’erano tutte. Poi il riacutizzarsi della pubalgia e i problemi muscolari lo hanno stoppato: Juic ha dovuto fare i conti con una condizione fisica, quella del suo numero 17, non sempre impeccabile tanto che in alcuni frangenti ne ha centellinato l’impiego. Ma se i problemi fisici, fortunatamente, non sono mai arrivati ad essere così gravi da causarne l’esclusione, il calo di rendimento, soprattutto nella seconda parte di stagione, ci è andato molto vicino. Le ingenuità collezionate e gli errori evitabili hanno infatti spinto Juric alla scelta estrema: la panchina.

Sostituendolo con Ola Aina, fino a quel momento al fondo delle gerarchie del tecnico. La scelta, tuttavia, seppur drastica, ha dato i suoi frutti. L’esclusione, seppur momentanea, ha infatti risvegliato Singo che ha ritrovato grinta e incisività proprio a stagione quasi conclusa risollevando il proprio bilancio personale. Appena in tempo, prima i doversi fermarsi per l’operazione all’addome. Insomma ad un inizio scoppiettante fa da contraltare una seconda parte di campionato con più ombre che luci: la piena sufficienza, tuttavia, non è certo in discussione anche se per il prossimo anno Juric si attende di certo un salto di qualità in più.

Voto: 6.5

Wilfried Singo
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 01-06-2022


2 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
odix77
odix77
1 mese fa

per metà stagione abbiamo giocato in 10.. io no so se sia frutto della pubalgia in quel caso ok… ma in generale mi sembra sempre lo stesso giocatore dotato fisicamente e stop…. forse è milgiorato negli inserimenti come quinto e ha sfruttato qualche buon assist di voivoda ma per il… Leggi il resto »

Troposfera Granata
Troposfera Granata
1 mese fa

Doveva convivere con la pubalgia o qualcosa del genere. Non si può pretendere più di tanto.
Tuttavia, se ci fossero buone opportunità in Premier. io lo venderei a 20-25 mln per prendere un giocatore meno “turbo” ma che sappia crossare.

Zaza-Izzo-Verdi: quanto risparmierebbe il Toro da queste tre cessioni

Praet ottiene la licenza Uefa A da allenatore