Juric per l’attacco riparte da Sanabria e Pellegri in attesa di scoprire il futuro di Belotti sempre più lontano da Torino

Il Toro, in attesa degli sviluppi delle trattative di calciomercato, rimane un cantiere aperto ma riparte da due certezze per quanto riguarda il reparto offensivo, ovvero Antonio Sanabria e Pietro Pellegri. L’ultimo dei due è stato acquistato a titolo definitivo nelle scorse ore dal Monaco e vuole rilanciarsi dopo una stagione tra luci ed ombre, con la prima parte trascorsa al Milan dove ha trovato poco il campo, anche a causa dei problemi fisici che lo hanno colpito. Tutto questo in attesa di capire il futuro di Andrea Belotti, che a poche ore dalla scadenza del contratto che lo lega al Toro rimane una grossa incognita. Anche se ormai il futuro del Gallo sembra essere molto lontano dal club granata, con il Toro che così oltre ad avere Pellegri e Sanabria dovrà cercare un attaccante che possa garantire un numero di gol molto alto e che possa rappresentare una certezza per Ivan Juric. Ma ovviamente il responsabile dell’area tecnica granata non potrà concentrarsi solo sull’attacco. Ci sono altri reparti da rinforzare e per il momento, per quanto riguarda il reparto offensivo, Vagnati spera che il fatto di aver confermato l’attaccante paraguaiano e il giocatore ex Monaco sia stata la scelta giusta.

Pellegri e Sanabria: una stagione per riscattarsi

La stagione che è ormai alle porte non dovrà rappresentare la stagione del riscatto solo per Pellegri ma anche per Sanabria. Il numero 19 del Toro nella scorsa stagione, dopo una prima parte molto positiva dove ha sostituito molto bene il Gallo, nella seconda parte è stato penalizzato dal ritorno di Belotti e da qualche infortunio. L’attaccante ex Real Betis farà di tutto per rialzare la testa. Pellegri dal canto suo vorrà dimostrare al Toro di aver fatto bene a comprarlo a titolo definitivo e conta di farlo anche grazie al grande aiuto che gli possono dare il papà Marco, team manager del club granata, e Juric con il quale Pellegri ha un rapporto molto speciale. Per il giocatore infatti, il tecnico croato non è un allenatore come tutti gli altri. Sia Pellegri che Sanabria scaldano i motori in vista del raduno al Filadelfia perché vogliono iniziare al meglio la prossima stagione, una stagione dove il Toro cercherà in tutti i modi di alzare l’asticella degli obiettivi.

Pietro Pellegri
Pietro Pellegri
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 29-06-2022


36 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Cup
Cup
1 mese fa

È vero che il mercato ufficiale non è ancora iniziato, ma le premesse sono un segnale d’allarme piuttosto evidente della gravità della situazione. Abbiamo praticamente già perso Bremer, Ansaldi, Mandragora, Pobega, Pjaca, Brekalo, Belotti e (temo) anche Praet: qualcuno pensa davvero che verranno sostituiti con giocatori di pari valore? Almeno… Leggi il resto »

odix77
odix77
1 mese fa
Reply to  Cup

se il mercato non è praticamente iniziztao e il ritiro neanche non vedo l’esigenza di far partire un segnale di allarme….capisco dopo la partenza del ritiro, capisco anche verso la fine del mercato, ma oggi non ne vedo la necessità.. ma soprattutto cosa piu interessante , l’UTILITA’… dopo che venite… Leggi il resto »

MondoToro
MondoToro
1 mese fa

La permanenza nella massima serie di questa armata Brancaleone passa dal trasformare uno di questi due ronzini, non dico in chissà quale fenomeno, ma almeno in un normale attaccante da 10-12 gol in serie A.
Ad oggi numeri alla mano per raggiungere questa quota servirebbe un miracolo.
Iniziamo a pregare.

odix77
odix77
1 mese fa
Reply to  MondoToro

lo scorso anno senza nessun attaccante da 10-15 gol siamo rimasti stabilmente in serie A senza problemi. quindi perchè sostieni che passi da loro la cosa?

MondoToro
MondoToro
1 mese fa
Reply to  odix77

Perché saremo senza centrocampo.

odix77
odix77
1 mese fa
Reply to  MondoToro

ah ok, quindi ora parliamo del centrocampo non degli attaccanti…..

mavafancairo
mavafancairo
1 mese fa

non sanno piú che cosa scrivere… li capisco… difficile cavare sangue dalla rapa cairota

madde71
madde71
1 mese fa
Reply to  mavafancairo

leggi cocker pagliara,ti chiarisce tutto

Tanti occhi su Lukic: il suo rinnovo deve essere una priorità

L’ultimo giorno granata di Belotti: 7 anni di gol e di affetto