Ancora due anni di contratto, ma l’ingaggio non racconta la sua crescita. Sasa Lukic va blindato con un rinnovo

Sasa Lukic è il perno del Torino di Juric. Forse il vero e proprio capolavoro della prima stagione del tecnico croato, capace di portare a un livello superiore una crescita che si era manifestata con meno costanza negli anni addietro. Oggi il serbo è inamovibile per ciò che concerne il campo e per ribadirlo ulteriormente servirebbe anche un messaggio dalle scrivanie. Il classe ’96 si è reso protagonista di una super stagione. Continua, finalmente. Forse è stato proprio il rendimento altalenante a privargli della fiducia che ad oggi respira attorno all’ambiente granata. Senza parlare delle 5 reti – maturate in gran parte nelle ultime battute della stagione – e i 4 assist. La crescita va dunque premiata e anche il Toro deve farsi un regalo, scrivendo assieme un pezzo consistente di futuro.

Lukic, lo stipendio non è da top

Il contratto di Sasa Lukic è in scadenza nel 2024. Niente di così preoccupante in termini di un possibile addio a zero. Un tema dunque non di stretta attualità, ma che richiama comunque a spicciarsi per non ricreare situazioni da tira e molla, come accaduto recentemente per Belotti. Per Lukic è il momento di agire e di farlo in fretta, nel miglior momento della sua storia col Torino. Un club che ora può vantare delle sue prestazioni di alto livello, ma che finora per quanto riguarda l’aspetto contrattuale non gli riconosce poi così tanta centralità. Anzi, ci sono esuberi eccellenti che addirittura lo doppiano. Zaza e Izzo guadagnano 1.8 milioni a stagione, mentre Lukic non se la passa male, ma non arriva neanche ai sei zeri (700.000 euro).

Sirene capitoline per il serbo

Uno stallo che non può avere ancora lunga durata, anche perché della maggiore sicurezza del serbo se ne sono accorti un po’ tutti nell’ultima Serie A e non sorprende che qualche società ci stia pensando per rinforzare il proprio centrocampo. Una di queste è la Roma di Josè Mourinho, impegnata a ricercare sostituti ai possibili partenti Diawara e Veretout. Pure il Toro però non se la passa benissimo. Finora il centrocampo è stato prosciugato dai mancati riscatti e ripartire senza Lukic sarebbe un passo verso il baratro. Sarà molto difficile scucire il centrocampista serbo dalla mediana granata: ad attenderlo ci sarà probabilmente la fascia da capitano.  

Sasa Lukic
Sasa Lukic
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 29-06-2022


19 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
10genà
10genà
1 mese fa

azz capitano…

Cup
Cup
1 mese fa

A quando l’articolo sull’aumento di stipendio di Rodriguez?

eugenio morosini
eugenio morosini
1 mese fa
Reply to  Cup

Effettivamente talvolta i temi proposti dalla Redazione al forum di lettori ha un livello davvero basso … . La causa specifica è individuabile nella sostanziale assenza di concrete notizie che si evidenzia in particolare durante la stagione estiva. A questo proposito da sempre i quotidiani sportivi in formato tradizionale cartaceo… Leggi il resto »

Jones
Jones
1 mese fa

è la prima stagione che fa bene e ne sono felice,ma non cominciamo a rompere

T9
T9
1 mese fa
Reply to  Jones

Metti che decida di rinnovare ….. partirà il tam tam dei soliti noti che lo avrebbero rinnovato ed adeguato già l’anno scorso quando doveva ancora sbocciare e lo trattavano come una pezza da piedi.

Il refrein zerotrino non cambia mai.

T9
T9
1 mese fa
Reply to  T9

Ops errata corrige: “metti che decida di NON rinnovare”

Scimmionelli
Scimmionelli
1 mese fa
Reply to  T9

Lo vendiamo tra 12 mesi. Il problema di Cairo, ripeto, non e’ stata la tirchieria, il VENDERE (Maksimovic, Cerci, Darmian, Ogbonna, Immobile, Glik, Bruno Peres, etc). Ovvio che nessuno azzecca il 100% degli acqusti, ma fin quando ci sono stati Ventura e Mihajlovic, plusvalenza reinvestita dopo plusvalenza reinvestita, pian piano… Leggi il resto »

Diritti tv, per il Torino 43.5 milioni di incasso

Il Torino riparte da Pellegri e Sanabria… aspettando un altro attaccante