Torino: Prima squadra femminile più vicina - Toro.it

Torino: Prima squadra femminile più vicina

di Redazione - 24 Giugno 2020

Giorni decisivi per Urbano Cairo e per la svolta nel mondo del calcio femminile: il patron può acquisire il titolo sportivo di Novese o Canelli

Non è un mistero che da qualche tempo Urbano Cairo stia pensando seriamente al salto nel mondo del femminile. Non soltanto perché ormai molte delle professioniste hanno scelto di intraprendere questa strada ma anche per non dilapidare un grosso patrimonio come la squadra Juniores negli ultimi due anni magistralmente guidata da Tatiana Zorri. Ragazze che lo scorso anno arrivate in finale scudetto e quest’anno lanciatissime ma poi fermata dalla pandemia. Un gruppo (per la maggior parte) che per motivi anagrafici il prossimo anno dovrà andare altrove se al contrario il Toro non dovesse decidere di creare una Prima squadra femminile. Il patron granata vorrebbe riuscire a partire almeno dalla B e per farlo sarà prima necessario rilevare il titolo sportivo di una squadra della serie cadetta. Il regolamento impone che la suddetta squadra provenga però dalla stessa regione, motivo per cui sono due le indiziate.

Tra Novese e Canelli: Urbano guarda alle due piemontesi

Una è la Novese, che attende il verdetto che potrebbe farla retrocedere in C, l’altra è il Canelli, che già in quella serie si trova e che potrebbe non iscriversi. Due società che, se dovesse scendere in campo Cairo, potrebbero ambire al ripescaggio in Serie B e permettere al Toro di ripartire proprio da quella serie nella prossima stagione. Torino che ha dalla sua un bacino d’utenza di tutto rispetto e quella solidità economica che potrebbe certamente favorirla qualora scegliesse di intraprendere questa via.

3 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
giogranata
giogranata
1 mese fa

A me questa idea non dispiace affatto. Certo, sarebbe un’altra cosa da seguire ma se vogliamo portarci ai livelli di altri club dobbiamo, gioco forza, avere una squadra femminile.

T
T
1 mese fa

Non me ne vogliano le calciatrici, ma se facesse il “salto” nel calcio femminile, abbandonando però quello maschile, non mi dispiacerebbe per niente.

Vanni(CAIROVATTENE)
Vanni(CAIROVATTENE)
1 mese fa

Ma per favore, ma se non ne facciamo una completa tra prima e primavera. Ma lascia stare. Ma come le paghi? In riviste della pettinoira ?