Il difensore olandese dovrà cercare di fermare Osimhen, attualmente uno dei migliori attaccanti in circolazione

Sulla carta per la squadra allenata da Ivan Juric il match contro il Napoli, primo in classifica con 68 punti e lanciato sempre di più verso lo scudetto, è quasi proibitivo ma i granata non vogliono di certo darsi per vinti e cercheranno in tutti i modi di andare a caccia di un risultato positivo, anche per dare continuità alle vittorie rimediate contro Bologna e Lecce. Per cercare di conquistare almeno un punto contro i partenopei Rodriguez e compagni dovranno dimostrare grande attenzione, sicurezza e grinta. Tra i duelli più attesi del match c’è, senza alcuna ombra di dubbio, lo scontro tra Perr Schuurs e Victor Osimhen. Uno scontro che nella partita d’andata non andò in scena perché Ivan Juric preferì schierare Alessandro Buongiorno al posto del numero 3 granata. Scelta che fece discutere e non poco a seguito di quella partita vinta dagli azzurri, ma nella quale da parte del Toro non mancò la prestazione dal punto di vista del gioco. Dunque il difensore olandese si prepara per la prima volta a sfidare il capocannoniere della Serie A che anche in settimana, nel match di Champions League contro l’Eintracht Francoforte, ha trovato la via del gol non una, ma bensì due volte.

Schuurs vuole dimostrare ancora una volta di essere uno dei migliori difensori della Serie A

Schuurs vuole dimostrarsi all’altezza dello scontro e far vedere a tutti ancora una volta di essere uno dei migliori difensori del maggior campionato italiano. Vorrà essere, anche nella partita contro la squadra di Luciano Spalletti, uno dei protagonisti del match così come successo diverse volte nella stagione in corso, come ad esempio è accaduto nel match contro il Bologna dove il difensore ex Ajax ha effettuato un grandissimo salvataggio su Riccardo Orsolini. Un intervento che è valso quasi praticamente come un gol. Adesso lo sguardo di Schuurs non è rivolto al passato, ma solamente alla partita contro il Napoli dove dovrà cercare di fermare Osimhen. Per l’olandese riuscire a mettere in difficoltà anche l’attaccante nigeriano significherebbe attirare ancora di più su di sé gli occhi di grandi club e anche i riflettori in ottica Nazionale. Dunque uno scenario che non sarebbe affatto male per il numero 3 del Toro.

Perr Schuurs
Perr Schuurs
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 19-03-2023


5 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
eleonoragranata
11 mesi fa

Speriamo non lo vendano subito

Cup
Cup
11 mesi fa

A differenza di Bremer, a cui sono occorse alcune stagioni per diventare titolare in serie A, Schurs è arrivato pronto subito. Ho solo paura che sia troppo per le ambizioni della nostra dirigenza, e che sia destinato a una rapida cessione. Un giocatore forte va sostituito con un altro giocatore… Leggi il resto »

T9
T9
11 mesi fa
Reply to  Cup

Bremer è esploso più tardi solo perchè l’abbiamo fatto marcire in panca almeno 6 mesi di troppo perchè abbiamo una passione innata per gli allenatori che amano le “conosciiienze”. Con la cessione di Bremer faremo quel che faremo quando arriverà la seconda rata a Giugno 2023 e la terza a… Leggi il resto »

GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)

Devono avere difensori fortissimi fortissimi strafortissimi in Olanda, visto che non è stato convocato dal nuovo CT

(oppure lui è un altro stronxo che convoca non in funzione del merito, ma del club d’appartenenza; esemplare l’esempio di Bremer; convocato non appena tesserato dai ladri, ma influenti)

ardi06
ardi06
11 mesi fa

Esatto, direi oppure…

Miranchuk va ko: brutta tegola per Juric

Le ultime dal Grande Torino: Buongiorno e Ilic in panchina, Vojvoda titolare