Soltanto cinque i giocatori italiani inseriti nella rosa di Juric. Subito dopo vengono i serbi e i francesi

E’ un Torino dalla veste sempre più internazionale. Sono ben 19 i paesi d’origine che compongono la rosa affidata ad Ivan Juric. Un dato che cammina di pari passo a un calo drastico dei giocatori italiani rispetto alla passata stagione. Ritornando indietro di 365 giorni, il Torino poteva vantare nella sua rosa 9 interpreti di nazionalità italiana. Da Gemello ai difensori Izzo e Buongiorno, ai centrocampisti Mandragora, Pobega, Baselli, Verdi e gli attaccanti Belotti e Zaza. A gennaio sarebbero stati ceduti due di questi (Baselli al Cagliari, Verdi alla Salernitana) e inseriti in rosa Pietro Pellegri e Samuele Ricci. Ad oggi il numero dei giocatori italiani presenti nel Torino è ben più ristretto. Anche perché gran parte dei giocatori precedentemente citati sono o rientrati dai rispettivi prestiti, ceduti sul mercato, oppure andati via da Torino in scadenza.

Dal mercato soltanto i riscatti di Ricci e Pellegri

Il Toro si ritrova così con soli cinque interpreti a rappresentare il paese di origine del club. Tutti già membri della rosa di Juric nella passata stagione. E’ rimasto Gemello da terzo, Buongiorno, che si sta ritagliando sempre più spazio nel terzetto difensivo, l’esubero Edera e infine Ricci e Pellegri, cioè gli unici movimenti di mercato in salsa tricolore della società, in quanto rispettivamente riscattati da Empoli e Monaco. Per il resto il Toro ha operato nella sessione estiva soltanto in funzione di giocatori di diversa nazionalità da quella italiana. Alla colonia serba si è aggiunto Radonjic, oltre ai già presenti Milinkovic-Savic e Lukic. Bandiera dominante, insieme a quella francese. Quest’anno figurano infatti tre giocatori di nazionalità transalpina, ovvero Adopo, Bayeye e l’ultimo acquisto del mercato estivo Karamoh.

Sanabria unico sudamericano

I due ivoriani Djidji e Singo (l’anno scorso, con Kone in più, quelli maggiormente presenti dopo gli italiani) e tanti altri a rappresentare singolarmente le proprie patrie. Berisha per l’Albania, Schuurs per i Paesi Bassi, Rodriguez per la Svizzera, Zima la Repubblica Ceca, Vojvoda il Kosovo, Ola Aina la Nigeria, Linetty la Polonia, Ilkhan la Turchia, Garbett la Nuova Zelanda, Lazaro l’Austria, Vlasic la Croazia (insieme al tecnico Juric, che ha perso in connazionali Brekalo e Pjaca), Miranchuk la Russia, Seck il Senegal e infine Sanabria il Paraguay, l’unico sudamericano del gruppo, dopo gli addii di Bremer, Ansaldi e Rincon (ceduto già nel gennaio scorso). Si tratta dunque di una stagione da record in questo senso per il Torino, in quanto nella stagione corrente è stato superato la cifra di 16 stranieri a comporre l’organico granata, raggiunta nell’annata 2017-2018.

Antonio Sanabria e Merih Demiral
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 05-09-2022


65 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Scimmionelli
Scimmionelli
5 mesi fa

“È il segno più evidente della perdita di identità di questa società che oramai è un carrozzone con obiettivo plusvalenze“ Ma non diciamo panzane. Piuttosto e’ il segno di una societa’ sempre piu’ multiculturale che, ovviamente, produce anche un calcio sempre piu’ multiculturale… ed e’ giusto cosi’. Non volere accettare… Leggi il resto »

maximedv
maximedv
5 mesi fa
Reply to  Scimmionelli

Figuriamoci se non arrivava un solito c..ne che si permette di dare del razzista a gente che non conosce perché parla d’identità, che col razzismo non c’entra una mazza. Per fortuna che la modernità e la multiculturalità non sono quelle cagte che scrivi tu per slinguazzare chi di dovere

BiriLLo
BiriLLo
5 mesi fa

Eccomi… 🐂❤️

IMG20210717231157.jpg
BiriLLo
BiriLLo
5 mesi fa
Reply to  BiriLLo

“zio hai proprio una faccia da hazzo…”..
“Nipote prendi un arma.. non da sparo e vieni nell’ aia…. Ti vedo fulgido .. ma le mazzate te le do con le mani che coltivano patate… Fai te.”

BiriLLo
BiriLLo
5 mesi fa

Mi guardo la partita.
Domani vado a trovare un gobbo nel carcere (sì letto bene) di Alessandria. Solo ‘fumo” è li da 20 gg..
Adopo… E speciale saluto a Zena…
T9 mi sono scusato. Nemici come prima.

BiriLLo
BiriLLo
5 mesi fa
Reply to  BiriLLo

È mio fratello.. mi viene da piang…

ardi06
ardi06
5 mesi fa
Reply to  BiriLLo

🥲🥰

BiriLLo
BiriLLo
5 mesi fa
Reply to  ardi06

👍❤️❤️ciao Ardi…

maximedv
maximedv
5 mesi fa
Reply to  BiriLLo

Gobbo in carcere è un ossimoro. A parte gli scherzi immagino non sia semplice

BiriLLo
BiriLLo
5 mesi fa
Reply to  maximedv

Fulmine a ciel sereno… Patisco un casino… Domani mattina vado ad Alessandria.. la vita va dove vuole andare…. Per un amico darei tutto.

BiriLLo
BiriLLo
5 mesi fa
Reply to  maximedv

Sì Maxi… È strana la società… Non voglio fare politica, mi disgusta anche se capisco che è necessaria. Le robe fatte dagli Agnelli, tollerate, appoggiate… Non spendo parole sullo squalo di hardcore… Poi beccano uno qualsiasi col fumello che usa per se, chesso’, una panetta(?) e va al gabbio… Io… Leggi il resto »

maximedv
maximedv
5 mesi fa
Reply to  BiriLLo

È sempre andata così birillo. Chi ha soldi ed è potente ha più possibilità di sfangarla e nel passato era anche peggio ed in galera ci finivi anche solo se aprivi bocca. In bocca al lupo, passerà, il tempo dà una mano

Torino-Lecce, i precedenti: l’ultima vittoria casalinga in Serie A nel 2008

Torino-Juventus, da domani in vendita i biglietti: prezzi e informazioni