Anche contro la Juve, i granata hanno subito una rimonta e hanno offerto una prestazione a due facce nelle due metà di gioco

Una crisi che sembra non finire mai quella che sta affrontando il Torino e che va avanti da tanto, troppo tempo. Anche contro la Juventus infatti, nonostante tutte le buoni intenzioni del caso ed una prestazione generale discreta (almeno nel primo tempo), la stoccata nel finale è arrivata. Un doppio fendente targato McKennie-Bonucci che ha vanificato quanto costruito per tutta la prima metà di gioco e parte della seconda. A confermare la prestazione a due facce che i granata sono soliti offrire però non è solo il risultato. Entrando più nel dettaglio infatti il Toro ha una media da Champions nel primo tempo mentre considerando solo i secondi tempi sarebbe fanalino di coda.

Toro re dei primi tempi ma ultimo con 2 punti nei secondi

Il problema persiste e non si tratta solo di cambio modulo, fase difensiva o “melma nella testa“. L’approccio che i granata sono riusciti ad offrire nelel diverse partite giocate, compresa quella contro la Juve, è stato in larga parte positivo. Sono infatti 20 i punti ipotetici relizzati solo nei primi tempi, che assicurano alla compagine granata il primo posto al pari del Milan, davanti a Spezia a 16 e Roma, Atalanta e Sampdoria a 15. Completamente opposti sono invece i numeri che riguardano i secondi tempi: sono infatti solamente 2 i punti attribuibili a queste seconde metà di gioco, che segregano gli uomini di Giampaolo ultimi, dietro al Crotone con 4 e la Fiorentina con 7.

Con la Juve, Giampaolo parla di “rimonta diversa” dalle altre

Da qui il prezzo delle rimonte subite, costate parecchio care. Non si vive di “se” e di “ma”, ma si parlerebbe sicuramente di un Toro dal morale e dalla classifica differenti se ci fosse maggiore equilibrio nelle prestazioni. Col tempo che stringe, le speranze di Giampaolo restano comunque vive: “La squadra ha giocato con fiducia, siamo usciti battuti ma bisogna avere fede. Questa rimonta subita è diversa dalle altre, accomunare questa alle altre sarebbe sbagliato”. Secondo il tecnico infatti, il derby ha portato ad alcuni passi avanti rispetto a quanto visto in passato. Certo è che non è una partita come le altre e che potrebbe aver contribuito a dare maggiore carica e sicurezza a tratti. Il lavoro da fare resta perciò tanto e va trovata una soluzione al più presto.

Leonardo Bonucci

TAG:
home

ultimo aggiornamento: 07-12-2020


12 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Hal
Hal (@hal)
11 mesi fa

Di 5 cambi noi ne facciamo a malapena uno. Poi di base è un articolo che significa zero; le partite sono di 100 minuti ormai. Se no anche l’Italia del rugby è alla pari con all blacks (nei primi 5 min)

davidone5
davidone5 (@davidone5)
11 mesi fa
Reply to  Hal

Ne facciamo pochi perchè quelli in panchina sono ancora peggio di quelli in campo e questo la dice tutta. Far entrare verdi per zaza significa negativo per negativo, far entrare bonazzoli per verdi o zaza significa che nessuno segnerà lo stesso, far entrare murru significa mettere in campo un giocatore… Leggi il resto »

Hal
Hal (@hal)
11 mesi fa
Reply to  davidone5

Questa è grossomodo la rosa di mazzarri che voleva 12 giocatori, e che ha avuto un crollo (psicologico/società). Ne salvi due tre il resto andrebbe smembrato. Giampaolo è l’ultima ciliegina su una torta al contrario, e non ti dico cosa c’è invece del fondente

Hal
Hal (@hal)
11 mesi fa
Reply to  Hal

Zaza se anche è un giocatore di calcio, non è un giocatore per noi. Punto

Bartolomeo Pestalozzi
Bartolomeo Pestalozzi (@hamilton-granata)
11 mesi fa
Reply to  davidone5

Io non son d’accordo. Se i cambi li devi fare per mantenere un risultato già acquisito nel primo tempo, come di solito capita a noi, puoi giocare anche tu basta tu sia sufficientemente allenato per correre quei 30 minuti che servono per non farti sovrastare fisicamente dagli avversari che nel… Leggi il resto »

Charlie66
Charlie66 (@charlie66)
11 mesi fa
Reply to  Hal

non sono d’accordo, l’allenatore ha dato 10 al mercato, quindi ti giri guardi chi c’è in panchina e lo mandi in campo! poi vorrei vedere se murru fresco per gli ultimi 20′ era peggio di ansaldi fermo, o segre peggio di meitè (o rincon) o bonazzoli peggio di zazza…

Lewishenry - #conCairononmiabbono (neancheasky)
Lewishenry - #conCairononmiabbono (neancheasky) (@lewishenry)
11 mesi fa

Segnalo l’articolo di Brusorio su La Stampa di oggi. Perfetta fotografia della società Cairese f.c.

Last edited 11 mesi fa by Lewishenry - #conCairononmiabbono (neancheasky)
davidone5
davidone5 (@davidone5)
11 mesi fa

Corretto. La dirigenza è assente e non è una novità. Il covid ha messo fuori causa il presidente; il direttore generale è ininfluente; il direttore sportivo dovrebbe giustificare un mercato ridicolo che ha confermato in blocco una squadra sgonfia salvatasi per misericordia, ma si è fatto di nebbia. Stanno tutti… Leggi il resto »

tric
tric (@tarcisio-ricca)
11 mesi fa

Se una squadra manca di fondo è solo male allenata!!!!!!!!!!

davidone5
davidone5 (@davidone5)
11 mesi fa
Reply to  tric

Intanto se il problema principale fosse il fondo bisognerebbe cambiare preparatore atletico e non allenatore, magari il problema fosse solo il fondo purtroppo invece è la mancanza di qualità, c’era gli anni prima e c’è anche quest’anno.

Un Toro inguaribile lascia la vittoria ai bianconeri: i Top e Flop di Juventus-Torino

Cairo: “Mai pensato di esonerare Giampaolo. Belotti? Lavoriamo al rinnovo”