In tutte e cinque le partite giocate finora il Torino ha segnato almeno un gol nell’ultimo quarto d’ora: non è solo un caso

Non chiamiamolo quarto d’ora granata – di questo termine si è abusato fin troppo – ma quarto d’ora di Juric sì: può essere questa la definizione giusta. Cos’è? E’ quel lasso di tempo che va dal 75′ al 90′ in cui, in queste prime cinque partite di campionato, il Torino è sempre riuscito a segnare almeno un gol. E’ successo con l’Atalanta, quando Belotti ha superato Musso al 79′, è capitato con la Fiorentina, con il gol di Verdi all’89’, poi con la Salernitana, gol di Pobega all’88’ e Lukic al 91′, infine contro il Sassuolo e la Lazio grazie alle due reti di Marko Pjaca: la prima all’83’, la seconda al 76′.

Torino: condizione fisica al top

Può essere un caso se succede una volta o due, ma non cinque. Se il Torino segna sempre nei minuti finali è merito della condizione fisica della squadra, che sin dal primo giorno di ritiro a Santa Cristina Valgardena è stata messa ha lavorare duramente: tanta corsa e allenamenti in palestra per reggere l’intensità che Juric pretende in campo. E poi non va sottovalutato il carattere dello stesso allenatore che, pian piano, la squadra sta facendo suo: era successo anche negli ultimi due anni, con Moreno Longo e Davide Nicola, quando il Toro aveva raggiunto due sofferte salvezze più di cuore che di tecnica (nonostante improvvisi blackout come nelle partite contro Milan e Spezia dello scorso anno), ma stavolta il discorso sembra essere diverso e l’imprinting più efficace.

Juric ha trasmesso il suo carattere alla squadra

A differenza dei suoi predecessori, Juric può contare su qualche giocatore di qualità in più, come Pjaca, Brekalo, Praet ma anche Pobega, e ha potuto lavorare con la squadra da inizio anno: un vantaggio non da poco perché sta avendo il tempo di plasmarla secondo la sua idea di calcio e il suo modo di viverlo. Ora resta da capire se, oltre a mantenere il carattere del suo tecnico, il Torino riuscirà a mantenere anche la stessa condizione atletica per tutta la stagione: se così fosse ci sarà da divertirsi e certamente di gol nel quarto d’ora finale ne arriveranno anche altri.

Torino, esultanza
Torino, esultanza
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 24-09-2021


12 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
ardi06
ardi06
26 giorni fa

Il mio maggior timore è che la squadra fisicamente duri l’intero campionato e non solo nel girone di andata per racimolare il maggior numero di punti, anche perché ne abbiamo già persi almeno tre da pirla

GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
25 giorni fa
Reply to  ardi06

ah si, l’aspetto fisico sarà determinante
vedremo

MondoToro
MondoToro
26 giorni fa

Si ma non ha tenuto conto dei ben più temibili 30 secondi di Gigí! Ahaahahahahah

odix77
odix77
26 giorni fa
Reply to  MondoToro

o di pjaca che spara addosso al portiere un gol fatto…

fabiogoa69
fabiogoa69
26 giorni fa
Reply to  odix77

belin veramente !! che schifo di squadra e che schifo di partita si è vista ieri !!!

odix77
odix77
26 giorni fa
Reply to  fabiogoa69

l’ho scritto io?stavo solo difendendo un difen sore che ha giocato 90 minuti ottimi e ha commesso un errore su per altro una buonissima giocata della lazio….

T9
T9
26 giorni fa
Reply to  odix77

Non sono d’accordo. quando ti viene la palla incontro da destra e tiri di destro non c’è il tempo di fare tutte le valutazioni che auspichi. Se il passaggio fosse arrivato da sx allora hai più possibilità e soprattutto facilità a direzionare il pallone.

odix77
odix77
26 giorni fa
Reply to  T9

la mia non era una critica a pjaca.. ma a tutti gli effetti è un suo gol sbagliato non una parata di reina… reina era li su quel palo pjaca gli spara addosso.. per assurdo se la prende leggermente più sporca e la mette sul palo di sx è gol…ma… Leggi il resto »

Troposfera Granata
Troposfera Granata
26 giorni fa
Reply to  odix77

L’unico difetto della tua analisi è che il palo di sx era precluso perché davanti a Pjaca c’era un difensore che gli impediva di incrociare il tiro. E’ altrettanto vero che, forse, una ciabattata con relativa traiettoria stupida avrebbe magari sorpreso Reina.

ardi06
ardi06
26 giorni fa
Reply to  odix77

Se è per questo ancora peggio Sanabria e non è il primo gol mangiato, che su cross perfetto a tre metri dalla porta tira di testa contro reina senza angolarla di un centimetro

odix77
odix77
26 giorni fa
Reply to  ardi06

ci sta anche quello…. se poi però penso a belotti non ricordo un suo gol di testa da due anni… non prendermi alla lettera ma davvero belotti non prende una palla di testa in area da non so quanto… e dire che dovrebbe esserre uno dei suoi principali fondamentali.

ardi06
ardi06
25 giorni fa
Reply to  odix77

Forse, ma proprio forse perché non gli arrivavano cross?

Torino-Lazio, i precedenti: dall’esordio biancoceleste di Bianchi al “caso tamponi”

Toro, con la Lazio è… di rigore: quattro fischiati contro in 5 partite