L’Italia, grazie alle qualificazioni di Atalanta e Fiorentina (oltre a quella della Roma) è certa dei primi due posti nel ranking

L’Italia nella prossima stagione avrà almeno otto squadre che giocheranno nelle coppe europee: ora è ufficiale. Il successo della Fiorentina contro il Viktoria Plzen (2-0 il finale), con annessa qualificazione alla semifinale di Conference League), la sconfitta di misura e indolore dell’Atalanta contro il Liverpool (0-1) che ha garantito la qualificazione dei nerazzurri alla semifinale di Europa League e il pass staccato dalla Roma, che ha eliminato il Milan, garantiscono all’Italia una delle prime due posizioni nel ranking stagionali: questo significa una squadra in più in Champions League l’anno prossimo ma anche una squadra in più in generale nelle coppe europeee.

Italia sempre più prima nel ranking europeo

L’Italia infatti al momento guida con un coefficiente di 19,429, davanti a Germania (17,642) e Inghilterra (16,250) e non può più essere superata dagli inglesi. Questo anche in virtù del fatto che l’Inghilterra è ora rappresentata nelle coppe europee solamente da una squadra: l’Aston Villa, qualificatosi alla semifinale di Conference League. L’Italia ha invece ancora tre squadre in corsa, così come la Germania (Bayern Monaco e Borussia Dortmund in Champions League, Bayer Leverkusen in Europa League).

Torino: anche il nono posto potrebbe valere per l’Europa

Ma il numero di squadre italiane che parteciperanno alle prossime coppe europee potrebbe ancora aumentare e il discorso interessa da vicino anche il Torino. Se una tra Roma e Atalanta dovesse vincere l’Europa League e terminare il campionato al sesto posto (al momento sono proprio quinta e sesta) avrebbe comunque diritto a partecipare alla prossima Champions League. Le squadre italiane nella massima competizione europea diventerebbero quindi sei, con la settima e ottava che parteciperebbero all’Europa League e la nona giocherebbe in Conference League. E al momento il nono posto è occupato proprio dal Torino. Decima c’è la Fiorentina che, se dovesse vincere la Conference League e mantenere questa posizione di classifica, avrebbe la possibilità di partecipare comunque alla prossima Europa League portando a dieci il numero di club italiani iscritti ai prossimi tre tornei internazionali.

Ivan Juric, head coach of Torino FC, looks on prior to the Serie A football match between Torino FC and ACF Fiorentina.
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 18-04-2024


40 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
ilribellegranata
ilribellegranata
1 mese fa

per ora siamo in un ” confortevole ” 9º posto , ma prontissimi a scalare verso il 10º e se alla bisogna anche all ’11º

James 75
James 75
1 mese fa

Ovviamente speriamo di battere il Frosinone e tutte le altre,dubito sulle altre,almeno le Milanesi, Atalanta e Bologna si stanno giocando la Champions, i ciocari la salvezza, siccome sono anni che rivitalizziamo squadre ma anche giocatori, contro di noi segnano quelli che non segnano mai, andate a vedere, e tutto scritto,… Leggi il resto »

Last edited 1 mese fa by James 75
maximedv
maximedv
1 mese fa

Non vorrei sbagliare ma, per far sì che la nona vada in Europa, Roma o Atalanta, se vincono l’Europa League, dovrebbero arrivare sotto al nono posto, perchè altrimenti in Europa League ne andrebbe solo una, la sesta o la settima. Quindi sarebbe praticamente impossibile

James71
1 mese fa
Reply to  maximedv

Anch’io la sapevo così, però su Sky ora ho letto un articolo che diceva più o meno la stessa cosa… sport.sky.it/calcio/2024/02/20/champions-2024-2025-serie-a-squadre-competizioni-europee vedremo quindi in seguito (e nel caso che davvero l’EL la vinca o la Roma o l’Atalanta…), in ogni caso noi dobbiamo fare al meglio e una alla volta… Leggi il resto »

James 75
James 75
1 mese fa
Reply to  maximedv

Infatti se Atalanta o Roma vincono la coppa e si qualificano pure in campionato non dovrebbe liberarsi alcun posto, almeno sembra questo il regolamento, ma non lo sanno neanche loro.

Last edited 1 mese fa by James 75

Torino, il dato sui rigori a favore: 2 contro i 9 del Frosinone

Torino, col Frosinone c’è un conto aperto: quanti errori arbitrali a sfavore