La squadra guidata da Juric è stata quella che ha concesso meno tiri in porta di tutta la Serie A nella stagione 2021/2022

Il Torino può ritenersi soddisfatto del campionato che è si è concluso e grande merito va dato a Ivan Juric che ha permesso ai granata una bella boccata d’aria dopo due stagioni molto negative. Una boccata d’ossigeno che fa ben sperare anche per il futuro. Il reparto che ha funzionato meglio nella stagione che si è da poco conclusa è stato, senza alcuna ombra di dubbio, la difesa. A testimoniarlo è il fatto che i granata sono stati la squadra che ha concesso meno tiri in porta di tutta la Serie A nella stagione 2021/2022. Il Toro infatti, ha subito 115 tiri in porta e ha incassato solamente 41 reti, rispetto alle 69 e 68 subite nelle due stagioni precedenti. Numeri che “parlano” e fanno capire quanto sia stato importante il lavoro di Juric. Nel suo progetto tra i giocatori lanciati e rivitalizzati nel corso della stagione ci sono anche dei difensori. Sicuramente il tecnico croato in vista della prossima stagione vorrà ripartire dalla solidità difensiva costruita quest’anno, pur sapendo che perderà il suo difensore migliore: Gleison Bremer.

Una nuova sfida per Juric: ripartire da una difesa priva di Bremer

Dunque il Toro ripartirà senza uno dei suoi gioielli che, nel campionato che si è concluso da pochi giorni, è stato un grandissimo punto di riferimento. E i numeri raccolti da Bremer parlano per lui, miglior difensore di tutto il campionato per palloni intercettati, duelli aerei vinti e per palloni recuperati. Per i granata sarà sicuramente molto, ma molto dura ripartire senza il difensore brasiliano. Ma darsi per vinto non fa parte del DNA di Juric, che si appresta ad affrontare una nuova sfida, ovvero quella di ripartire senza di Bremer, cercando però di mantenere la solidità difensiva dimostrata nella stagione terminata da poco. Anche perché sarà fondamentale, se si vorrà provare a centrare l’obiettivo Europa. Un traguardo che stuzzica i pensieri di Juric.

Armando Izzo e Gleison Bremer
Armando Izzo e Gleison Bremer

TAG:
home

ultimo aggiornamento: 24-05-2022


18 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
ardi06
ardi06
1 mese fa

Difesa ottima, ma aver preso meno tiri in porta di tutti, 115, tra cui ciabattate ed aver subito comunque 41 gol significa che il problema portiere esiste in quanto la percentuale di gol presi rispetto ai tiri in porta è alta

ardi06
ardi06
1 mese fa
Reply to  ardi06

Difesa anche aiutata dal centrocampo e dal gioco di Juric

Troposfera Granata
Troposfera Granata
1 mese fa

Leggevo ieri dell’interesse per un certo Becir Omeragic dello Zurigo svizzero/bosniaco, ventenne molto promettente, che ha già 4 presenze nella nazionale svizzera.

mavafancairo
mavafancairo
1 mese fa

ha avuto un problema serio al menisco, quindi profilo ideale per l’UCfc

tric
tric
1 mese fa

Per Vagnati: visto che pare proprio che Bremer debba andar via, tieni presente che c’è una squadra, piena di soldi, che ha bisogno di lui come noi del pane. Si tratta del Manchester United che quest’anno ha preso montagne di gol per incapacità dei difensori.

Troposfera Granata
Troposfera Granata
1 mese fa
Reply to  tric

Fa la Uefa, non la Champions.

Pagellone / Berisha altalenante: grandi parate e papere. Ma il bilancio è positivo

Buongiorno in Nazionale: raggiunge Ricci e Pellegri allo stage con Mancini