Di ritorno dal Mondiale del Qatar il croato non è stato più lo stesso: ora è in ripresa ma l’ex West Ham ha deluso le aspettative nel 2023

È stato un anno complicato quello attraversato da Nikola Vlasic. Arrivato al Torino nell’estate del 2022, il croato si è inserito nei meccanismi di squadra con grande facilità. Eppure la Serie A ci ha spesso abituato a innesti dall’estero che hanno fatto fatica ad ambientarsi nella nuova realtà del calcio italiano, forse il più tattico al mondo. Quello di De Ketelaere è solo l’ultimo di una lunga serie di giocatori che arrivati nel nostro paese hanno fatto fatica. Ma per il trequartista, paradossalmente, il primo anno in granata è stato il migliore, almeno fino al Mondiale.

Vlasic, dopo il Mondiale il buio

Sì perché da quando è tornato dall’esperienza in Qatar Vlasic non è stato più lo stesso. Il numero 16 è sembrato scarico al rientro a Torino e le sue prestazioni in campo hanno deluso. Qualche infortunio di troppo ha ulteriormente appesantito la situazione. Solo verso la fine di aprile Vlasic è tornato a incidere di nuovo, macinando assist contro Lazio, Monza e Spezia. Ma i soldi investiti dal Toro per il suo cartellino (circa 12 milioni) sono tanti e il black out del croato pesa soprattutto in quest’ottica. Cairo raramente ha speso somme simili in passato, a dimostrazione della fiducia riposta nel giocatore. Praet prima e Miranchuk poi sono gli ultimi esempi di una politica conservativa che la società porta avanti da tempo. Fortunatamente il classe ’97 sembra aver trovato il giusto ritmo con il cambio di modulo adottato da Juric. L’allenatore lo ha schierato spesso in linea mediana e ultimamente pare che l’esperimento stia funzionando. La sua miglior partita probabilmente contro l’Udinese, ma la sensazione è che Vlasic stia pian piano tornando il giocatore che tutti conoscono.

Nikola Vlasic of Torino FC competes for the ball with Jacopo Fazzini of Empoli FC during the Serie A football match between Torino FC and Empoli FC.
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 02-01-2024


2 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
10genà
1 mese fa

è da un anno che è “antifisico” e soprattutto anticalcio. Non è antipatico ma, ultimamente, per guardarlo serve un antiemetico.

Last edited 1 mese fa by 10genà
Claccone
Claccone
1 mese fa

Ci serve il Vlasic visto con l’Atalanta, che serve assist, altroché!!

Serie A, la classifica dell’anno solare: il Torino chiude 11°

Calciomercato Torino, l’obiettivo è definire la situazione Radonjic