Nikola Vlasic non si tocca nell’11 del Torino: alcune volte in campo sparisce, ma è troppo importante per il gioco di Juric

Al momento in Serie A la classifica è molto corta, ma andare in Europa non sarà facile. Il Toro però, ha tutte le carte in regola per provarci. Nell’11 del Torino, c’è un giocatore intoccabile: Nikola Vlasic. Il croato con il numero 16 sulle spalle, giunto alla sua seconda stagione in granata, gioca sempre. Alcune volte in campo sparisce, ma è troppo importante nel gioco di Juric. Nel 3-5-2 (che diventa 3-4-1-2 in fase offensiva) non c’è concorrenza in quel ruolo. Ogni tanto, durante le partite, non si vedono le sue giocate ma è importante anche in fase di copertura. I margini di miglioramento sono ancora ampi. In fase difensiva si posiziona sulla destra, al fianco di Linetty (oppure Ricci) e Ilic (oppure Gineitis). Contro l’Atalanta, ha fatto la sua migliore partita quest’anno.

La sua stagione

Per lui in stagione 16 presenze tra campionato e Coppa Italia, condite da 1 gol, 2 assist e 1 cartellino giallo. Si tratta di un giocatore estremamente corretto in campo. Altruista e roccioso, le sue giocate possono cambiare la partita da un momento all’altro. Nella rosa granata, è l’unico trequartista puro. Iniziata a rilento, la sua stagione sta diventando una parabola ascendente.

Una trattativa infinita

Per il Torino, non è stato facile comprare Vlasic dal West Ham. Nell’estate del 2022, il giocatore era arrivato in prestito con diritto di riscatto. La sua stagione era stata ottima, anche se condizionata dal Mondiale in Qatar con la Croazia. Poi però, a fine anno, il Toro non lo ha riscattato (come con Miranchuk). Ma il giocatore voleva solo il Toro: allo scadere la trattativa è andata a buon fine. Qui in Italia, al Toro, è rinato e non ha intenzione di fermarsi.

Nikola Vlasic of Torino FC competes for the ball with Jacopo Fazzini of Empoli FC during the Serie A football match between Torino FC and Empoli FC.
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 20-12-2023


10 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Andreas
2 mesi fa

boh! Non sono ancora riuscito ad inquadrarlo. A volte eccezionale, a volte mediocre. Penso comunque che il rapporto qualità/prezzo sia molto buono. Forza Nicola

direibene18
2 mesi fa

Basta illudere con l’ Europa, va a finire che qualcuno ci crede.
Solo con l’ uscita del PRESINIENTE si potrebbe avere qualche possibilità

tric
2 mesi fa

Consigli per gli acquisti: Caso dal Frosinone e Cajusti dal Napoli. In cambio scaricare i nostri rami Seck ….

oasis torino
2 mesi fa
Reply to  tric

Si, potrebbe tornare al Sasso Marconi Zola squadra di Serie D.

Beru
Beru
2 mesi fa
Reply to  tric

Ma Caso non lo abbiamo già avuto? 😉 Era forse ai tempi dei vari Pileggi (per chi c’era)

tric
2 mesi fa
Reply to  Beru

Brau Beru! ma Pileggi allora me li oscurava tutti…. 🙁

oasis torino
2 mesi fa
Reply to  tric

A me ha impressionato Mateus Lusuardi, difensore brasiliano di 1.90 cm gran fisico, rapido, attento, intelligente alla prima presenza in prima squadra. Preso per 50 k….

Last edited 2 mesi fa by oasis torino
Claccone
Claccone
2 mesi fa
Reply to  tric

Secondo me serve un sostituto di Vlasic e una punta, se continuiamo a giocare con due, e cedere i trequartisti che con il 3-5-2 non servono

leftwing
leftwing
2 mesi fa
Reply to  Claccone

Tranne Vlasic, di trequartisti veri non ne abbiamo neanche uno.

Claccone
Claccone
2 mesi fa
Reply to  leftwing

Radonjic, Seck e Karamoh (assieme a Vlasic) dovevano essere i trequartisti per il 3-4-2-1, poi se non lo sono (tranne Vlasic) amen… comunque nel nuovo sistema di gioco non si integrano bene

Il ds del Genoa: “Pellegri? In estate lo abbiamo valutato, ma poi…”

Torino, è l’ora di Djidji: ora è pronto per giocare