Il centrocampista si è trasferito alla Fiorentina nella scorsa finestra estiva di calciomercato. Domenica il ritorno da ex al “Grande Torino”

Quasi 100 presenze in granata, 12 reti, ma soprattutto quella fascia da capitano indossata per quindici volte. No, per Marco Benassi la sfida di Torino non potrà essere una normale domenica di calcio. Riavvolgiamo il nastro al 2 ottobre 2016. La partita era la stessa, Torino-Fiorentina, ma il classe ‘94 indossava la maglia granata. E pure i galloni di capitano, per la seconda volta in carriera (una settimana prima gli aveva portati nella gara contro la Roma). Il centrocampista andò anche a segno in quella sfida, portando i suoi sul 2-0 nella ripresa con un preciso destro dall’interno dell’area di rigore. La stagione proseguì poi all’insegna di una titolarità inattaccabile. Almeno fino al passaggio al 4-2-3-1 e all’esplosione di Acquah. Da lì in poi, Mihajlovic lo relegò stabilmente in panchina. E così anche nell’impostazione della nuova stagione.

L’offerta della Fiorentina, dunque, fu colta al volo: 10 milioni più bonus e Benassi in Toscana. Domenica ci sarà il primo ritorno da ex. Ma senza Mihajlovic ad accoglierlo. E il Toro dovrà guardarsi proprio dai suoi inserimenti, letali già nella gara d’andata dove il modenese mise a referto un gol e un assist. Sono più abituati alle sfide amarcord, invece, Emiliano Moretti e Adem Ljajic. Entrambi hanno vissuto un frangente della loro carriera sulle sponde dell’Arno. L’azzurro tra il ‘98 e il 2002, dopo l’esperienza in Primavera, lanciato in serie A da Mancini e protagonista di 36 presenze in maglia viola; il serbo tra il 2010 e il 2013, dopo l’avventura in patria al Partizan di Belgrado e il mancato acquisto da parte del Manchester United che lo aveva opzionato salvo poi rinunciare all’operazione. A Firenze, Ljajic ha collezionato 88 presenze totali e 16 reti.


29 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Alberto Fava ( Gigi Marengo for President ).
Alberto Fava ( Gigi Marengo for President ).
4 anni fa

Benassi? Non mi è mai piaciuto, anzi sono state più le volte che gli ho cristonato dietro che quelle che l’ho applaudito. Nel famoso derby poi l’avrei preso a bastonate. Comunque 10 milionazzi li ha fruttati al “ solito noto” , il quale ci ha costruito poi un centrocampo, che… Leggi il resto »

musk
musk
4 anni fa

Ci ha fatto perdere un derby e l’Europa e in premio gli abbiamo dato la fascia, se ne e’ andato insultandoci, ci ha beffato all’andata. O mangia la polvere o esce con un bozzo sul culo.Vieni a pescare con noi…ci manca il verme

knut
knut
4 anni fa

Red Bull compra il Torino (per favore).

Belotti-Simeone, gol cercasi: in Toro-Fiorentina, confronto tra bomber in crisi

Edera, l’Under 21 per conquistarsi il futuro. Il Toro osserva il suo gioiello