Torino-ROma, la direzione di gara di Piccinini 2019/2020

Torino-Roma, giusto il rigore per i giallorossi

di Carlo Quaranta - 30 Luglio 2020

Il punto sull’arbitro di Carlo Quaranta: ecco com’è andata la direzione di gara dell’arbitro Piccinini in Torino-Roma

Per la seconda volta in carriera, dopo il debutto assoluto nella partita contro il Bologna del 12 gennaio scorso, Marco Piccinini è stato chiamato a dirigere una partita del Torino. L’arbitro della sezione AIA di Forlì ha diretto senza grossi patemi e con sufficiente dimestichezza nello gestire la gara ed in definitiva ha commesso un solo errore importante: il mancato secondo cartellino giallo per il difensore del Torino Lyanco il quale aveva ricevuto il primo al 23’ (dopo la giusta concessione del vantaggio ai giallorossi) per un intervento aereo in ritardo su Mkhitaryan. Al 35’ ammonito Carles Perez per un fallo su Verdi ed al 38’ ne fa le spese Mancini per una trattenuta reiterata a Berenguer. Al 45’ un intervento analogo di Lyanco che trattiene da dietro Mkhitarian ma Piccinini, dopo un’iniziale esitazione, non punisce con il (secondo) cartellino giallo il brasiliano. Al 47’ vede bene una spinta di Zaza su Kolarov che finisce per travolgere Pau Lopez in uscita.

Piccinini, giusta la decisione del rigore


Al 54’ ammonizione per Meité, che già aveva rischiato precedentemente, per una trattenuta sul solito Mkhitaryan. Al 60’ il fischietto toscano concede il rigore sacrosanto alla Roma per l’atterramento in area di Dzeko da parte del subentrato Djidji il quale, in scivolata, colpisce nettamente il piede dell’avversario (poteva starci anche qui il cartellino giallo). All’80’ brutta entrata di Zaniolo che interviene in scivolata, alzando peraltro il piede, per fermare Berenguer, il giallorosso viene ammonito ma rischia di più. Giuste le segnalazioni di offside per Belotti (che subisce poi fallo in area) all’81’ e Dzeko al 92’ (in questo caso giunge la conferma del VAR).


Certamente Piccinini lascia ancora a desiderare sotto l’aspetto della personalità, lo testimonia la mancata seconda ammonizione a Lyanco e l’esitazione nel fischiare tempestivamente in alcune occasioni ma tutto sommato ha sbagliato poco. Una vittoria e una sconfitta il suo bilancio ora con i granata.

2 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
poggiardo granata69
poggiardo granata69
13 giorni fa

Rigore nettissimo,nessun dubbio

sparpacello
sparpacello
14 giorni fa

Gigi é veramente un segato