Torino-Sampdoria, i precedenti in Serie A 2019-2020

Torino-Sampdoria, i precedenti sorridono ai granata

di Veronica Guariso - 7 Febbraio 2020

I precedenti di Torino-Sampdoria / I granata hanno all’attivo 29 vittorie contro le 8 della Samp. Anche l’ultimo precedente, vinto per 2-1 sorride al Toro

Il Torino, messo a nuovo con l’arrivo di Moreno Longo, è pronto a far esordire una nuova versione di sè contro la Samp. La sconfitta contro il Lecce ha costretto la società a ricorrere ai ripari e la scelta congiunta che ha portato Mazzarri a lasciare il club, dovrebbe portare un’ondata di novità. I precedenti della sfida sorridono ai granata, che dovranno provare a risollevarsi proprio contro i blucerchiati. In 52 sfide disputate, sono ben 29 quelle portate a casa dal Toro fra le mura a miche, con sole 8 invece chiusesi a favore della Samp. 15 invece i pareggi totali. Anche il numero di gol realizzati favorisce i granata, con 88 reti in attivo, ben 40 in più della Samp. I blucerchiati dla canto loro, non possono permettersi passi falsi.

Torino-Sampdoria 5-1 ’57-’58, la partita con il maggior numero di gol

Tra i precedenti più memorabili non può di certo mancare la sfida tra i granata e i blucerchiati risalente alla stagione ’57-’58. Risale al 19 gennaio, con il popolo granata riunitosi al Filadelfia per assistere al match. Il Toro di Marjanović sfida la Samp di Dodgin. Ad aprire le danze ci pensa Ricagni, con il Doria che passa poi in vantaggio grazie a Ocwirk e Firmani. Armano apre poi il secondo tempo ristabilendo la parità, con Ricagni che al ’77 segna la sua seconda rete. Quando sembra chiusa grazie al gol di Arce, la Samp ottiene un rigore, messo a segno da Tortul che sembra riaprire i conti. La sfida termina però sul 4-3 a favore dei padroni di casa.

Nel 2015-2016 la sfida con più gol di scarto

Risale invece alla stagione 2015-2016 la sfida con lo scarto maggiore tra Toro e Samp, chiusasi sul 5-1 per i granata. E’ una sfida tra Ventura, e Mihajlovic, che diventerà poi tecnico del Torino di lì a breve. Il protagonista assoluto nonchè ex della sfida è Fabio Quagliarella, che apre con un gol su sviluppo di un corner, ma dando vita così ad una tripletta, che chiude in fretta i giochi. Le altre due reti messe a segno dai granata sono di Amauri e Bruno Peres, che nel recupero, salta diversi avversari per poi centrare l’angolino basso della porta avversaria. L’unico invece a beffare Padelli è Obiang, ma serve a poco il suo gol al 77′.

L’ultimo precedente targato Belotti

L’ultimo precedente sorride al Toro. E’ il 3 aprile e c’è Mazzarri al comando. I granata stanno cercando di agguantare un posto per l’Europa League ed ogni risultato è importante per riuscire nell’impresa. Contro Giampaolo ed i suoi, i granata riescono a spuntarla. Ci pensa infatti il Gallo Belotti a trascinare la squadra verso la vittoria, che si realizza poi interamente nel primo tempo. La prima rete arriva al 33′ con un colpo di testa. Al 45+1′ torna sa segnare, con la palla che gli carambola sui piedi, permettendogli di trovare il tap in vincente. I blucerchiati non si arrendono e fanno di tutto per ribaltarla: l’unico che riesce a spaventare il Toro è Gabbiadini all’83’, ma alla fine sono i granata ad avere la meglio.