Torino-Sampdoria: i numeri della sfida tra granata e blucerchiati

Sampdoria, lontana dal Ferraris poche gioie e tanti dolori. Toro, occasione per rialzarsi

di Andrea Flora - 7 Febbraio 2020

Torino-Sampdoria in numeri, in vista della sfida tra granata e blucerchiati di sabato: gli uomini di Ranieri cercano la prima vittoria esterna del 2020

Si avvicina la prima partita ufficiale per il nuovo allenatore del Torino, Moreno Longo, che sabato sera affronterà uno dei maestri del calcio a livello europeo: Claudio Ranieri. Il mister della Sampdoria è ancora in cerca della prima affermazione al di fuori dello stadio Ferraris di Genova con la sua squadra nel 2020: due partite giocate in trasferta nel nuovo anno e un solo punto ottenuto con 5 reti incassate contro una fatta dai blucerchiati. Il mal di trasferta non è solo del 2020, ma anche nel girone d’andata non è andata certamente meglio: 2 vittorie e 6 ko, appena otto gol fatti contro i 16 subiti, troppo per una formazione abituata a rimanere nella parte medio-alta della classifica e che quest’anno invece si ritrova a lottare per non retrocedere e dopo aver cambiato l’allenatore: da Di Francesco a Ranieri, con quest’ultimo che sta riportando in asse la barca dei blucerchiati.

Sampdoria, una sola vittoria in trasferta: 1-0 alla SPAL

Fuori casa la Sampdoria non ha ancora trovato un feeling giusto e ormai non riesce a vincere dal 4 novembre 2019, 1-0 contro la SPAL di Semplici: vittoria di misura arrivata grazie alla rete di Gianluca Caprari in pieno recupero. C’è stata poi un’altra vittoria in trasferta, ma era il derby contro il Genoa e in ogni caso si giocava al Ferraris. Risultato? Sempre 1-0, gol di Gabbiadini all’85esimo della ripresa. Più in generale i blucerchiati nelle ultime cinque partite hanno ottenuto una sola vittoria, in casa, contro il Brescia del nuovamente ex Eugenio Corini; due pareggi per 0-0 contro Milan (a San Siro) e contro il Sassuolo (in casa) e infine due ko contro la Lazio (5-1 all’Olimpico) e contro il Napoli all’ultima in casa per 4-2. La Sampdoria è vicina alla zona retrocessione con quattro punti di vantaggio sulla terzultima, il Genoa.

Torino alla prova dell’Olimpico: si inizi a non subire gol

Per il Torino si arriva alla sfida contro la Sampdoria dopo una settimana di rivoluzioni, riflessioni e cambiamenti radicali. L’arrivo di Moreno Longo, l’addio a Walter Mazzarri e l’operazione riavvicinamento della piazza granata alla squadra che sabato sera scenderà in campo per la prima prova con il nuovo allenatore e dopo sette giorni costellati da 14 gol subiti. Il Torino in casa con Mazzarri al timone ha ottenuto 4 vittorie, 2 pareggi e 5 sconfitte per un totale di 14 punti su 27 ottenuti in totale. Al Grande Torino non arrivarono mai nette vittorie, ma soltanto di misura, l’ultima quella per 1-0 contro il Bologna di Mihajlovic del 12 gennaio che coincide anche con l’ultima vittoria in campionato dei granata.

più nuovi più vecchi
Notificami
leonardo (Cairo,le scuse sono finite)
Utente
leonardo (Cairo,le scuse sono finite)

Mamma mia REDA…ma sempre sti articoli portasfixa dovete fare…non abbiamo bisogno di tirarcela hee..

Luca@iltorosonoanchio (ex granatapersempre)
Utente
Luca@iltorosonoanchio (ex granatapersempre)

sgrat sgrat… meno crocerossine più palluti grazie…

odix77
Utente
odix77

questo articoli portano sfi.ga… ogni volta che qualcvuno è in crisi , o qualcuno non ha mai segnato in serie a, o non ha mai vintoin casa, o non segna da un tot di tempo , noi prontamente interrompiamo la serie….