Toro, Falque out: ma ora anche Berenguer può scavalcare Zaza

di Veronica Guariso - 2 Aprile 2019

Delusione targata Simone Zaza a Firenze: la prestazione negativa potrebbe costargli il posto e favorire uno Berenguer o Parigini

Sembrava essersi risollevato con il gol al Chievo, ma è poi inciampato di nuovo, offrendo prestazioni al di sotto delle aspettative. Simone Zaza contro la Fiorentina ha di nuovo deluso, ricadendo negli errori del passato e questa volta anche Mazzarri ha espresso il proprio disappunto dopo la partita. Contro la Sampdoria, a fianco del Gallo Belotti potrebbe infatti esserci una chance per Berenguer o Parigini, che stanno avendo poco spazio ma che, con Falque fuori (oggi gli esami), potrebbero avere un’occasione. Nelle gerarchie di Mazzarri sembrerebbe essere in vantaggio lo spagnolo, che nel corso della stagione è riuscito a ritagliarsi qualche spezzone in più rispetto al compagno, specialmente nell’ultimo periodo. Il ballottaggio è quindi aperto e potrebbe rivoluzionare l’attacco.

Mazzarri, quella frase su Zaza…

Mazzarri è stato chiaro nella conferenza stampa post- Fiorentina-Torino. Ha infatti lasciato trapelare un velo di disappunto sul comportamento di Zaza in campo, che non ha rispecchiato quanto stabilito. “Certi giocatori possono fare di più, quando si perde la palla bisogna poi rincorrere per recuperarlo. Questo vale per tutti. Abbiamo presi dei contropiedi anche con il Bologna perché siamo leggeri quando perdiamo palla”, queste le parole del tecnico granata, che senza esporsi troppo ha lasciato intendere a chi fossero riferite.

Ora infatti lascia aperta ogni possibilità contro la Sampdoria: l’unica conferma nel reparto offensivo è Belotti con Falque ancora in dubbio per l’infortunio. Zaza deve guardarsi le spalle perché potrebbe trovare la panchina anche questa volta.

Berenguer e Parigini, pronti per un attacco a sorpresa

Sia Berenguer che Parigini scalpitano per avere un’altra occasione da titolari. In particolare il numero 27, nato e cresciuto in granata, che ha avuto decisamente meno spazio quest’anno. Ha infatti raggiunto le 13 presenze, ma quasi nessuna con un minutaggio cospicuo. Contro la Sampdoria potrebbe quindi rilanciarsi per superare il compagno spagnolo nelle gerarchie, tenendo presenti le ottime gare disputate con l’Under 21, che fanno ben sperare.

Berenguer invece sembra piacere di più a Mazzarri, che non perde occasione per schierarlo, anche se solo per brevi periodi nel corso dei match. E’ arrivato a 26 presenze, il doppio rispetto a Parigni, segnando anche un gol e creando 4 assist. Contro i blucerchiati potrebbe quindi essere protagonista e diventare un’alternativa effettiva agli altri attaccanti.

più nuovi più vecchi
Notificami
mas63simo
Utente
mas63simo

Purtroppo non si può provare vs la Samp e il Parma perché c’è troppo poco tempo x prepararlo ma durante la sosta fare un 343 con esterni d attacco con piede dx a destra e piede sx a sinistra che facciano i cross x il Gallo che diventa 541 in… Leggi il resto »

pennina
Utente
pennina

sì… questa è la squadra di mazzarri, con questa abbiamo i punti che abbiamo… si poteva fare di più? secondo me sì, ma fare gli esperimenti a aprile non ha senso…

ColorG
Utente
ColorG

Non scrivi eresie. Di contro, il 352, salvo qualche caduta estemporanea, ci ha portato almeno grande copertura, e dati sui gol subiti a dir poco positivi. Comunque, il 343 è stato provato sia in ritiro che durante gli allenamenti, questo si sa per certo. E in qualche partita già adottato.… Leggi il resto »

AleGRANATAale
Utente
AleGRANATAale

Anche io avrei insistito maggiormente sulle 3 punte soprattutto per valorizzare iago . Se il suo infortunio dovesse essere più grave del previsto , meglio non fare troppi esperimenti