Sanabria è tornato a segnare contro l’Atalanta, il suo gol ha sbloccato un match ricco di colpi di scena, calci di rigore e reti

Antonio Sanabria, in una partita difficile come quella contro l’Atalanta e in un campo ostico come il Gewiss Stadium, è tornato a trovare la via del gol. È stato proprio l’attaccante ex Genoa a sbloccare la partita con un’azione scaturita da un lancio di Singo per Praet, con il belga che supera Djimsiti e butta il pallone nell’area di rigore neroazzurra, dove arriva proprio Sanabria che spinge il pallone in rete. Così il numero 19 del Toro ha messo a segno il suo gol numero 6 in campionato. Il primo dopo l’infortunio e il primo lontano dalle mura amiche dello Stadio Olimpico Grande Torino. In questo modo ha interrotto un digiuno che durava da gennaio, infatti l’ultima rete messa a segno da Sanabria risaliva al match contro il Sassuolo, terminato 1-1 lasciando tanto amaro in bocca al Toro. Sicuramente più soddisfacente il 4-4 ottenuto contro l’Atalanta, anche perché i granata già salvi e lontani dalle posizioni europee non hanno più niente da chiedere a questo campionato. Ma Tonny ha anche interrotto il tabù delle trasferte: fin qui aveva segnato solo un gol fuori casa, il suo primo in granata, contro il Crotone a marzo 2021. Dopo più di un anno, fine del digiuno.

Non solo il gol: la prestazione di Sanabria contro la Dea

Sanabria senza alcuna ombra di dubbio ha rimediato un’ottima prestazione contro la squadra di Gian Piero Gasperini, non solo per la rete che ha aperto le danze dopo pochi minuti dal fischio d’inizio, ma anche per altri motivi. Infatti, Sanabria è sempre stato nel vivo del gioco. Dopo il gol, il numero 19 granata si è procurato il rigore poi realizzato da Lukic per il momentaneo 2-2 e infine è stato lui a causare l’autogol di Freuler del 2-4. Insomma, una prova più che positiva da parte dell’attaccante paraguaiano il quale ha dimostrato che Ivan Juric ha fatto bene a schierarlo dal primo minuto al posto di Pietro Pellegri, poi entrato nei minuti finali proprio al posto di Sanabria. Ora sicuramente il 19 granata non vuole fermarsi e ha già messo nel mirino la sfida contro l’Empoli per cercare di segnare un altro gol, anche se non sarà semplice perché i toscani sono una buona squadra che arriva alla sfida contro il Toro dopo l’importante vittoria rimediata contro il Napoli.

Le parole di Tonny post Atalanta-Torino

Sicuramente, contro l’Empoli, Sanabria metterà in campo tutta la rabbia accumulata per non aver vinto contro l’Atalanta anche se i granata, come ha ammesso lo stesso attaccante paraguaiano, sono rimasti soddisfatti della partita rimediata contro i nerazzurri. Sanabria infatti dopo la partita ha rilasciato delle dichiarazioni e ha detto: “La gara è stata tosta, abbiamo affrontato una squadra forte che lotta per l’Europa. Al di là del risultato siamo contenti della partita fatta, certo potevamo portare a casa i tre punti”. Adesso testa all’Empoli.

Antonio Sanabria
Antonio Sanabria
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 28-04-2022


7 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
torofab
torofab
1 mese fa

Serve il rinnovo e poi non sono così sicuro che per il prossimo anno non possa aumentare il bottino personale. Quest’anno è stato di rodaggio per tutti.

Jones
Jones
1 mese fa

ottima partita bravo

andrepinga
andrepinga
1 mese fa

E un attaccante che ha i movimenti e i tempi giusti, piedi discreti ma non sara’ mai un bomber da 15 gol a stagione. Detto cio’ e’ a mio avviso un ottimo rincalzo e lo terrei anche il prossimo anno.

Bremer-Zapata: il brasiliano chiamato a un altro duello scomodo

Juric rimescola le gerarchie in porta: “Vanja titolare? Scelta tecnica”