I precedenti di Torino-Sassuolo / Sono 7 le gare disputate in casa dei granata: il bilancio parla di 5 vittorie e 2 sconfitte

Mai un pareggio al Grande Torino: per il Sassuolo la casa granata ha sempre voluto dire vittoria o sconfitta piena, nessuna via di mezzo. Su 7 gare tra le mura amiche, infatti, il Torino se n’è aggiudicate ben 5 lasciando le ultime 2 in mano dei nerovierdi. Questo, ovviamente per quando riguarda la Serie A dove complessivamente, tra gare interne ed esterne, i piemontesi hanno incontrato gli emiliani in 15 occasioni strappando 6 vittorie e 6 pareggi e incappando in sole 3 sconfitte. L’ultima sfida casalinga, risale alla prima di campionato dello scorso anno: dopo il ko in Europa contro gli inglesi il Toro onora al meglio l’inizio di stagione e nonostante un calo drastico nei minuti finali blinda il risultato sul 2-1 grazie alle reti di uno Zaza più che ispirato e del solito Belotti. Con Sirigu che prima spaventa smanacciando pericolosamente su un tiro dalla distanza e poi salva il Toro con un intervento strepitoso su Obiang.

L’ultima vittoria esterna del Sassuolo

Per trovare l’ultima vittoria del Sassuolo in casa Toro, invece, bisogna risalire alla gara di ritorno del campionato 2015/2016. Una vittoria che tiene i neroverdi in corsa per l’Europa e che costringe, al contrario, i granata di Ventura ad uscire tra i fischi da uno stadio intitolato, per la prima volta, al Grande Torino. Il Toro parte bene sfiorando il vantaggio dopo nemmeno un minuto di gioco grazie ad un ottimo tiro di Belotti. Poi, sul capovolgimento di fronte incassano l’1-0 di Sansone. Dopo appena 4 giri di lancette, al 7′ del primo tempo, arriva però il pareggio targato Bruno Peres. Baselli riparte in contropiede lo serve alla perfezione e il terzino batte Consigli per un 1-1 che è pura ed effimera illusione. Nella ripresa, infatti, la musica cambia: i neroverdi si vedono negare un rigore netto e poi ribaltano il risultato: prima Peluso anticipa Glik su un angolo e riporta avanti il Sassuolo. Poi, in pieno recupero, Trotta confeziona il tris e chiude i giochi.

Torino-Sassuolo, la manita del 2017

Tra le sfide del Grande Torino tra granata e neroverdi un posto d’onore lo merita certamente quella andata in scena il 28 maggio del 2017. Un match che sembra un susseguirsi di botte e risposte, ribaltamenti di fronte e una goleada che porta a segno anche i giocatori meno attesi. Come Boyé, per esempio. E così il Toro chiude la stagione con un nettissimo 5-3 che riporta i granata al successo dopo il doppio ko contro Napoli e Genoa. E nonostante sia l’ultima del campionato, il Toro vuole mettere immediatamente in chiaro le cose. E ci mette appena 6 minuti a farlo: dribbling su Biondini e il destro di Boyè, alla sua prima rete in granata, si insacca in rete. Al 14′ il Sassulo pareggia i conti con Defrel (primo dei 3 gol che metterà a segno nella sfida) ma l’equilibrio dura solo fino al 22′. Otto minuti dopo, infatti, è Acquah a ofrire un pallone perfetto in area: velo di Belotti e palla in rete di Baselli.

Poi, a pochi minuti dal fischio di fine primo tempo è il Toro a complicarsi la vita: errore madornale in difesa con Politano che si fa beffa di Moretti e Defrel che sigla la doppietta. Ma i granata non ci stanno ad andare a riposo senza avere la partita saldamente in mano. E infatti nel primo minuto di recupero si riportano avanti con De Silvestri. Prima dell’intervallo c’è anche spazio per una semi rissa: Acquah fa finta di colpire Magnanelli con una gomitata, il neroverde si scansa e scatta il parapiglia con annessi allenatori in campo. Ma torniamo al calcio giocato. Nella ripresa, il Toro chiude la manita con Iago Falque e Belotti, al suo 26° centro stagionale, e nemmeno il rigore di Defrel, a questo punto, riesce a salvare il Sassuolo.

Torino, Andrea Belotti e Simone Zaza
Andrea Belotti e Simone Zaza esultano in Torino-Sassuolo 2-1 (ph Campo)

TAG:
home

ultimo aggiornamento: 16-03-2021


Vojvoda, ancora una chiamata: con Singo avrà meno chance

Toro, mai così male al Grande Torino. Belotti è la bestia nera del Sassuolo