Torino, Cairo ottimista per i seggiolini di Alessandria: si attende l'Uefa

Seggiolini, ad Alessandria lavori ultimati. Si aspetta l’Uefa

di Francesco Vittonetto - 21 Luglio 2019

In giornata è prevista la conclusione definitiva dei lavori: Cairo è ottimista sulla risposta dell’Uefa. Torino pronto ad esordire in un “Moccagatta” gremito

Il presidente Urbano Cairo, appena ieri, ha mostrato sicurezza: i seggiolini, ad Alessandria, saranno montati in tempo per consentire all’Uefa di dare l’ok all’aumento della capienza del “Moccagatta” dai 4.000 posti omologabili senza la Curva Nord ai 6.000 che dovrebbero alla fine essere riempiti per Torino-Debrecen, l’andata del secondo turno preliminare di Europa League. Per la gara del prossimo 25 luglio, il presidente granata si è adoperato in prima persona. Dopo aver trovato a fatica un impianto che potesse ospitare i granata – vista l’indisponibilità del “Grande Torino” – vi era infatti anche il rischio che quello alessandrino non potesse essere riempito per intero, dal momento che l’Uefa richiede (per gli stadi di Categoria 3) che i settori agibili siano dotati di posti a sedere a norma.

Torino, conto alla rovescia per l’Europa League

E così, mentre il Toro di Mazzarri faticava a Bormio, ad Alessandria è partita la corsa contro il tempo. La tabella (serrata) di casa granata prevedeva la fine dei lavori entro il weekend, e così è stato: i seggiolini sono già tutti sistemati. Possibile dunque che sia già partita la richiesta all’Uefa – che in un primo momento aveva concesso l’autorizzazione solo per 4.000 posti (di cui 300 riservati ai tifosi ungheresi) – la cui risposta è attesa per lunedì in via dell’Arcivescovado.

Alessandria, i seggiolini ci sono. Lunedì i biglietti

Cairo, come detto in apertura, si è detto ottimista: “I posti diventeranno 6000 perché abbiamo investito nei seggiolini in modo che anche la curva Nord possa ricevere l’omologazione Uefa”, ha dichiarato ieri a Radio Uno Sport. Pochi margini di dubbio, insomma. Anche se da Nyon ancora deve giungere il via libera definitivo. Solo allora sparirà l’asterisco che oggi compare al fianco dei biglietti della curva: i tagliandi saranno in vendita proprio dal 22 luglio, per allora il Torino spera di aver risolto la questione. In modo da iniziare a riempire il “Moccagatta” senza più incognite.

più nuovi più vecchi
Notificami
paolo 67 (tabela)
Utente
paolo 67 (tabela)

Quest’ esordio Europeo al Moccagatta passerà alla storia, purtroppo nn ci sarò, avrei pagato cifre inimmaginabili per poter dire un giorno ai miei nipoti : ” io c’ero”.
Grazie pres. per aver portato la maglia GRANATA per l’ esordio in EUROPA al Moccagatta.

io
Utente
io

il 25 subito dopo la partita i seggiolini verranno smontati , caricati su camion e riportati entro le 8 del 26 al deposito che li ha affittati al ns presiniente , il quale non perdera’ un euro di quanto speso (anzi…..) riferendosi ai prezzi per entrare al Moccagatta ! Preciso… Leggi il resto »

Vegeta
Utente
Vegeta

Comunque mi farebbe piacere capire come mai nel comune di Alessandria si è potuto montare seggiolini in 15 gg ed a Torino dopo 3 anni di una gara d’appalto vinta per la costruzione del Roboaldo si è ancora fermi….