Zaza out: le alternative di Mazzarri verso Atalanta-Torino

Come cambia il Toro senza Zaza: le alternative di Mazzarri

di Francesco Vittonetto - 31 Agosto 2019

L’infortunio di Zaza in Wolverhampton-Torino ha inguaiato Mazzarri in vista della sfida contro l’Atalanta. Da Berenguer a Millico, tutte le opzioni

Tocca ora far l’appello dei presenti. Perché, seppur contati, a Parma – casa pro tempore dell’Atalanta – i ragazzi di Mazzarri dovranno iniziare l’opera di riabilitazione post eliminazione in Europa League. Il Torino, ha assicurato WM da Wolverhampton, si rialzerà in fretta. Ma dovrà farlo, almeno nell’immediato, senza Simone Zaza, che al Molineux ha giocato minuti pesanti coi denti stretti, alle prese con un dolore al ginocchio che non è passato nemmeno dopo le pronte cure dello staff granata. E così, alla ripresa, l’11 è rimasto fuori. “Trauma distorsivo al ginocchio sinistro”, si leggeva nel comunicato. Tradotto: niente Atalanta.

Torino, contro l’Atalanta senza Zaza

Allora, oltre alla conta, servirà mettere su carta (e su prato, quello del Filadelfia) le alternative. Considerando pure che tra poche ore i granata partiranno alla volta dell’Emilia e che, da più di un mese, si erano consolidati attorno alla coppia Zaza-Belotti. Dall’infortunio di Falque del 25 luglio scorso, infatti, il Toro aveva puntato tutto sull’attacco “pesante”, innescato talvolta da Berenguer, talvolta da Sasa Lukic.

Qualcosa servirà cambiare anche nelle soluzioni tattiche, dunque. Una maglia dovrebbe conquistarsela proprio Alex Berenguer, partito dalla panchina sia contro il Sassuolo sia nel ritorno contro i Wolves. Lo spagnolo dovrebbe prendere il posto, a livello di numeri, proprio dell’11 lucano.

Le alternative di Mazzarri: da Berenguer a Millico

Da vedere la posizione che prenderà. Se spalla pura del Gallo in un 3-5-1-1 dal centrocampo folto o trequartista esterno in un 3-4-2-1 rinforzato da Lukic.

Ma non solo. Da contemplare, seppur più defilate, sono le opzioni a sorpresa. In primis quella del baby Vincenzo Millico, poi quella del rientrante Parigini (ma un suo impiego dal primo minuto appare ad oggi improbabile). Al bomber della Primavera potrebbe capitare proprio quanto accaduto un anno fa al classe ’96 nella trasferta di Bergamo: titolare a sorpresa al fianco di Belotti. Vincenzino spera, Mazzarri tiene da conto tutte le possibilità.

più nuovi più vecchi
Notificami
AT72
Utente
AT72

Le scelte sono obbligate in avanti abbiamo solo Berenguer. Millico e Parigini non vanno considerati.

Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
Utente
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)

Fuori zazzazero, va bene così.
Mi sta sulle palle pure per come esulta da gobbo.

Cup
Utente
Cup

Quindi giocheremo con 4 centrocampisti avendone in rosa solo 3?!?