Come a Genova con Falque, anche al Toro con Verdi Nicola potrebbe sfruttare la fantasia del numero 24 da esterno o trequartista

L’arrivo di Davide Nicola ha portato una boccata d’aria fresca: ma non basta quanto visto a Benevento, pur essendo quello un punto di partenza. Il nuovo tecnico ha già cominciato a dare un’impronta alla squadra. La doppietta di Zaza resta piuttosto emblematica ma l’attaccante non è l’unico che potrebbe trarre giovamento dal cambio in panchina. C’è infatti anche Simone Verdi a caccia di rilancio e chi se non l’attuale allenatore del Toro il migliore per trovarlo? Proprio con Nicola, Iago Falque al Genoa è riuscito a mettere il proprio talento a disposizione di una squadra chiamata a salvarsi. Ora la palla passa quindi al numero ventiquattro della formazione granata.

Verdi nel 4-3-1-2 o nel 4-4-2: dove può giocare

Il ritorno al Genoa dello spagnolo a gennaio 2020 si è rivelato azzeccato. L’attaccante è infatti tornato al centro del progetto, dopo la poca fortuna trovata con il Toro di Mazzarri. Sia col 4-4-2 che col 3-4-1-2 Falque si è messo in luce: da esterno nel primo caso, da trequartista nel secondo. Due sistemi che Nicola ha già sperimentato a Benevento: e chi ha fatto come lo spagnolo il trequartista e l’esterno? Proprio Simone Verdi. E così dopo aver tentato di sfruttare in tutti i modi il talento e la fantasia di Falque a Genova, Nicola potrebbe fare lo stesso con Verdi.

Verdi, con Sanabria meno spazi

La stessa cosa potrebbe ripetersi con Verdi, che fino ad ora ha caratterizzato il suo ritorno in granata con più ombre che luci. Tornare a giocare nel suo ruolo naturale di esterno d’attacco, già proposto con il cambio modulo a partita in corso contro il Benevento, potrebbe essere la chiave. E attenzione ai compagni per gli altri ruoli: l’arrivo di Sanabria non farà che aumentare la concorrenza.

Simone Verdi of Torino FC celebrates after scoring a goal during the Coppa Italia football match between Torino FC and US Lecce. Torino FC won 3-1 over US Lecce after extra times.
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 28-01-2021


10 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Mdg59
Mdg59 (@mdg59)
10 mesi fa

Questo articolo mi fa venire in mente il fatto che Iago sia stato ceduto troppo frettolosamente. Come Ljajic, del resto. Mi sembra che da quando non ci sono più loro il tasso qualitativo della squadra sia precipitato drammaticamente.

Gigi87
Gigi87 (@gigi8787)
10 mesi fa
Reply to  Mdg59

ma Iago de che??? che fa due partite l’anno ormai

Fabio (febius6)
Fabio (febius6) (@febius6)
10 mesi fa

Verdi in queste due stagioni ha fatto pietà, non vale ovviamente i soldi spesi ed ora è diventato un fardello…direi che su questo siamo tutti d’accordo…dopo di che però parliamo di un calciatore che come caratteristiche dovrebbe giocare esterno alto (sinistra o destra è indifferente) in un 4-3-3 o in… Leggi il resto »

Simone4Toro
Simone4Toro (@simone4toro)
10 mesi fa

..ma qui si mente , sapendo di mentire!!
Verdi ha fatto pena e schifo anche da trequartista nel 4312…tante che il maestro fino a che lo ha avuto..al suo posto ci. Faceva giocare Berenguer!
Poi lo spostò seconda punta…dove invece…continuo a fare pena.
Verdi è semplicemente un BIDONE.

Torino, Izzo può dare forfait: Nicola sceglie tra Bremer e Buongiorno

Torino-Fiorentina: per i viola solo una vittoria in trasferta