Galliani, Sabatini, Marino sul mercato: se Cairo vuole svoltare...

Galliani, Sabatini, Marino sul mercato: se Cairo vuole svoltare…

di Francesco Vittonetto - 22 Febbraio 2017

Il mercato è ricco di occasioni: tanti i dirigenti italiani di spicco a caccia di una squadra per ripartire

Non più una ferrea certezza: il progetto Toro è andato incontro, negli ultimi mesi, a qualche piccolo cedimento. Risultati inferiori alle attese e un mercato incompleto hanno minato alcune certezze dalle parti di via Arcivescovado, a tal punto che ora l’ipotesi di un rinnovamento radicale inizia a farsi largo. Il mercato delle poltrone dirigenziali è particolarmente ricco: tante le figure di livello al momento libere da vincoli e appetibili a quelle società guidate da chi per natura è ambizioso, come il presidente granata, Urbano Cairo.

Dirigenti di spicco: è il caso di chi, come Walter Sabatini, è fresco di divorzio dalla Roma, con la quale ha rescisso il proprio contratto il 6 ottobre scorso. Uomo dalle indiscusse abilità, grande conoscitore del calcio giovanile (italiano e non) con pochi eguali a livello italiano e che, però, ha sempre richiesto una grande autonomia nelle piazze in cui ha operato. Tanti i giocatori arrivati in Italia grazie alle sue intuizioni, tanti quelli che hanno risollevato le casse delle società per cui ha lavorato (Palermo e Roma su tutte, considerati ad esempio gli affari di Pastore e Marquinhos, per citarne solo un paio).

Ancora non ufficialmente “libero” è Adriano Galliani, la grande figura dirigenziale del Milan targato Berlusconi. Il closing ormai prossimo segnerà l’addio dell’ex premier e del connubio con Adriano Galliani, uno dei dirigenti più vincenti di tutti i tempi: il palmares rossonero non lascia dubbi. Esperienza da vendere anche per un altro grande dirigente italiano, Pierpaolo Marino: l’artefice del “modello Udinese”, a Napoli c’è chi ancora può ammirare i frutti del suo lavoro. Hamsik fu una sua grande intuizione, così come l’arrivo sotto il Vesuvio del “Pocho” Lavezzi.

295 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
contegranata
contegranata
3 anni fa

Penso che il Presidente Cairo difficilmente vorrà privarsi del ds Petrachi!
Sabatini, francamente, lo vedo poco da Toro…
Secondo voi Galliani farebbe da secondo a Cairo?!?

carlo
carlo
3 anni fa

ottimo1969rg. pensiamo a come fare. del tipo (provo a dire, non ho mai fatto niente del genere): 1) pensare ad uno striscione. quello di marjanovic è buono, ma forse più adatto al Fila. 2) saper fare uno striscione (le spese verranno ovviamente divise, e semmai anticipate dal sottoscritto, se non… Leggi il resto »

marjanovic (cairo vattene)
marjanovic (cairo vattene)
3 anni fa
Reply to  carlo

carissimo carlo. condivido tutto, ti avverto però che 1)cario è un serpente e non vuole mollare 2) è meglio stare attenti a iniziative tipo manifestazioni su cui ci vuole l’ok della questura sennò vengono represse. Io so che i tuoi intenti sono pacifici e buoni però purtroppo siamo in mondo… Leggi il resto »

carlo
carlo
3 anni fa

ma io, marjanovic, sono perfettamente d’accordo con la tua lettera, cosa devo fare per promuoverla? per quanto riguarda l’idea di contestare, è chiaro che si voglia fare una cosa civile, e non arrecare danno a persone o cose, ne’ private, ne’ pubbliche. civile, pacifica.

carlo
carlo
3 anni fa
Reply to  carlo

aggiungo che, prima di fare cose avventate, chiederemo consiglio, ci informeremo. non siamo nel deserto. e poi le cose avventate non sono, è solo una contestazione di tifosi di calcio.

carlo
carlo
3 anni fa

non aspettiamo fine maggio! facciamo qualcosa, uno striscione da mettere in un posto adatto, qualche foto: questa è una cosa che si può fare. meglio ancora esserci di persona!

1969RG
1969RG (Io non guardo più la 7 TV)
3 anni fa
Reply to  carlo

Bravo.Azioniamoci.
Lasciamo perdere i difensori del nano Bugiardo e troviamoci.
Anzi.RITROVIAMOCI.
Perché da quel che leggo lo spirito Granata deve Ritrovarsi,si è un po’ perso dietro alla cairocomunication.