Toro, per Remacle possibile convocazione: Mihajlovic lo valuta

23
mihajlovic conferenza genoa torino
CAMPO, 12.2.17, Torino, stadio Olimpico Grande Torino, 24.a giornata di Serie A, TORINO-PESCARA, nella foto: Sinisa Mihajlovic

Il centrocampista belga si allena con la prima squadra: l’emergenza a centrocampo potrebbe aprirgli le porte di una chiamata per la trasferta di Roma

Gli stop di Valdifiori e Obi, arrivati a distanza di tre giorni l’uno dall’altro, mettono in emergenza il centrocampo granata in vista della trasferta di Roma. Se Benassi, Lukic e Baselli sono pressoché certi della titolarità a mancare sono i sostituti. Eccezion fatta per Samuel Gustafson e Afryie Acquah, Mihajlovic non avrà a disposizione altri centrocampisti all’Olimpico. Ecco che la sorpresa potrebbe essere dietro l’angolo: il belga Martin Remacle, infatti, si sta allenando in Sisport con la truppa di Mihajlovic ed una sua convocazione non sembra ipotesi remota. Prelevato per fare la spola tra prima squadra e Under 19, il giovane acquisto della campagna invernale ha finora collezionato due presenze con la Primavera nelle sfide contro Ascoli e Pro Vercelli, ma il tecnico granata potrebbe dargli fiducia e inserirlo nell’elenco dei calciatori da portare a Roma.

Lo “spazio ai giovani” che Mihajlovic ha spesso dichiarato di voler ritagliare in questa seconda parte di stagione potrebbe, dunque, allargarsi all’ex Standard Liegi. Dopo Lukic e Gustafson, entrambi lanciati, nella sfida contro il Pescara, ecco che gli infortuni potrebbero portare in dote un’altra sorpresa. Dopo l’allenamento odierno, infatti, Mihajlovic inizierà a valutare l’eventuale chiamata per arrivare, a stretto giro di posta, ad una decisione definitiva. Remacle corre verso la convocazione, il tecnico granata medita.

23 Commenti

  1. La Roma vista questa sera è una squadra di un’altra categoria rispetto al Toro attuale. Le imbarcate fanno sempre molto male anche in un momento in cui la classifica conta zero come questo. Mi auguro che l’impegno ravvicinato e i tanti ex ci evitino una umiliazione.